Utente 357XXX
Salve a tutti e vi ringrazio in anticipo per la cordiale attenzione.
Chiedo scusa fin da adesso per eventuali errori o altro, ma ho "soltanto" 18 anni.

Cinque mesi fa, l'8 aprile 2014, mi sono svegliata una mattina con la palpebra sinistra superiore indolenzita. Quando mi sono svegliata, me ne sono accorta proprio perché nello sbattere la palpebra faceva male. Mi sono guardata allo specchio e ho notato che era gonfia e c'era una pallina bianca all'interno della rima ciliare.
Ho messo Tobral per cinque giorni, come consigliatomi da un farmacista, ma non ha sortito alcun effetto. Così sono andata da un oculista, che mi ha prescritto Cortivis per due settimane, ma il gonfiore non è passato minimamente.
Mi ha prescritto poi lavaggi con acido borico + Visu Blefarite per una settimana (sottolineo, senza neanche avermi visitato) per una settimana ma anche lì non è diminuito minimamente. Al che sono stata da un allergologo, premetto che non sono allergica a niente di niente, ho fatto tutte le analisi, infatti mi ha prescritto Allergodil e la situazione è pure peggiorata.
Dopodiché ho consultato un'altra oculista, che mi ha prescritto per 20 giorni circa Luxazone unguento, + Bentelan per via orale per 6 giorni, ma anche qui, nessun effetto, niente di niente. Anzi, dopo aver finito queste cure, la dottoressa mi ha letteralmente cacciata dal suo studio perché "non sapeva cosa fare". Inoltre, qualche giorno dopo aver terminato questa cura, mi sono svegliata anche con l'altro occhio gonfio. Non gonfio quanto il sinistro però, che appare sempre come se fosse "mezzo chiuso", diciamo, non totalmente aperto.
Poi mi è stata prescritta una cura a base di Advantan (cortisone), + Topialyse e ammetto che un po' è migliorato, ma il gonfiore c'è sempre. E inoltre, si è trasmesso anche all'altro occhio che fino a un mesetto fa non aveva alcun tipo di problema. Quando mi è capitato di piangere addirittura mi si sono gonfiate anche le palpebre inferiori in maniera incredibile, inoltre sempre quando piango gli occhi iniziano a bruciare talmente tanto che non riesco ad aprirli, è una sofferenza atroce. Questi ultimi disturbi, ci tengo a sottolinearlo, sono sorti dopo la fine dell'ultima cura, perché prima non avevo assolutamente nulla di tutto questo e soprattutto l'occhio destro era "sano". Mentre adesso appare strano anch'esso. Per il resto non saprei, non ho notato altri sintomi.
Vi chiedo umilmente aiuto, perché sono cinque mesi che sono in queste condizioni. Ho solo 18 anni, ma ho già perso il lavoro per questa situazione, perché lavoravo a stretto contatto con le persone che adesso non vogliono più messe le mani addosso da me perché temono che io possa contagiar loro qualcosa (sono un'estetista).
Vi chiedo aiuto con tutto il cuore e spero che possiate darmi risposte, anche perché sono terrorizzata. Ho paura che possa seriamente essere qualcosa di grave e non so più che fare... vi ringrazio di cuore in anticipo.
Confido in una vostra risposta.

Giada
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Citroni
28% attività
12% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Da come lo descrive potrebbe trattarsi di un iniziale calazio ( una ghiandola di Meibonio infiammata che comporta un gonfiore palpebrale ) Sperando il mio consiglio possa darLe un certo beneficio, utilizzerei del collirio cortisonico in gel in associazione al cloramfenicolo ( il farmacista Le saprà dare il collirio adeguato di cui non posso scrivere il nome ) tre volte al dì associato ad una pomata oftalmica a base di fluorometolone da utilizzare al sonno all'interno degli occhi; il tutto per una decina di giorni.
Con la speranza di esserLe utile La saluto molto cordialmente
[#2] dopo  
357188

dal 2014
La ringrazio veramente di cuore, Dottore.
Se non sono indiscreta, è quindi possibile che si tratti di un iniziale calazio anche sull'altro occhio? E, mi perdoni ancora per il disturbo, ma purtroppo essendo così giovane sono molto ansiosa per via di questa situazione... si può guarire completamente da tutto ciò? La ringrazio di cuore e le chiedo ancora umilmente perdono per il disturbo e per le mie paure. Grazie infinite.

P.S.

Lascio delle foto, così da rendere magari un po' più l'idea.

Fino a circa un mese fa, prima di iniziare l'ultima cura, era così:
http://oi61.tinypic.com/10r8rip.jpg
http://oi60.tinypic.com/se0mrl.jpg
http://oi59.tinypic.com/2l9mivb.jpg (occhio sano prima)

Dopo ultima cura:
http://oi58.tinypic.com/5ttik9.jpg (dopo pianto)
http://oi62.tinypic.com/2dl0x8x.jpg (destro)
http://oi59.tinypic.com/mh7cqx.jpg (sinistro, ovvero occhio problematico da cinque mesi)
(Tutti e due insieme): http://oi58.tinypic.com/jhbqd0.jpg
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Citroni
28% attività
12% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Guardando le Sue fotografie mi sembra che sia solo un leggero rossore palpebrale da cui SICURAMENTE guarirà: si tranquillizzi, non sia ansiosa, non si tocchi gli occhi ed usi quel collirio in gel di cui le avevo parlato in precedenza.