Utente 235XXX
Buonasera ho 33 anni e vorrei sottoporre una problematica che riscontro da aqualche giorno.
Da qualche giorno soffro di un lieve dolore al fianco sinistro, appena sotto le costole. è un dolore passeggero e non continuo che ho soprattutto quando sono seduto (faccio un lavoro d'ufficio). A luglio ho eseguito delle analisi del sangue ed è risultato alto il valore della creatinina (1.27 max 1.20), inoltre a Maggio scorso ho effettuato anche un'ecografia addome completo di cui riporto il referto: "reni regolari per dimensioni ed ecostruttura, microcisti corticale polare inferiore a sinistra in assenza di segni di uropatia ostruttiva sottogiuntale bilaterlamente. Vescica a contnuto anecogeno omogeneo. Non versamento addominale. Clinicamente colica renale".
I medici non mi hanno detto di controllare la microcisti non dando alcun peso.
Secondo la Vs opinione dovrei fare ulteriori controlli o esami, oppure posso stare tranquillo?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
la microcisti ovviamnete non ha nessun significato. Dal referto dell'ecografia parrebbe che in quel momento lei avvertisse già qualche disturbo che però non ci riferisce ("clinicamente colica renale"). D'ogni modo, un dolore lombare che insorge solo in una particolare posizione è più sospetto per essere di origine muscolo-scheletrica. Una visita attenta è perlopiù già in grado di indirizzare la diagnosi e la necessità di ulteriori accertamenti.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
gentilissimo Dottore, grazie della sua risposta. Il distrubo che ho avuto è stata una fitta nella zona inguinale, da qui l'eco addome e la diagnosi di colica renale.
In merito al dolore che ho al fianco sin, stasera ho toccato la zona dolorante del fianco sin (sotto il costato verso la schiena) e mi sembra di percepire come una sorta di contrattura muscolare. Le volevo chiedere se dal fianco è possibile palpare il rene oppure vi è la muscolatura addominiale che li protegge? Questo perchè se avessi palpato il rene mi preoccuperei un pò? Secondo Lei mi dovrei recare dal medico curante?
Altra domanda: secondo Lei la presenza di una microcisti corticale al rene sx consiglia una eco annuale per vedere l'eventuale evoluzione?
Grazie per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signore,
il rene è in una posizione molto profonda, ben protetto posteriormente dalla parte bassa della cassa toracica e dalla spessa muscolatura lombare ed anteriormente dalla matassa intestinale. Normalmente non viene percepito alla palpazione, che però riesce a comprimere i tessuti circostanti (loggia renale) evocando delle reazioni che la mano dello specialista sa cogliere ed interpretare. La microscisti non ha alcun significato, non merita di per sè un controllo ecografico particolarmente assiduo.

Saluti