Utente 149XXX
Buongiorno.Lo scorso giugno 2013 sono andata per la prima volta a donare il sangue, e sono risultata "positiva" con score 1 all'HCV, (seriologia)anche se HCV NAT e il test di conferma INNO LIA risultavano negativi. In questo anno ho fatto diversi controlli sempre al centro trafusionale ed i risultati sono stati : "indermeminato" (0.93), Positivo ( non conf) a 1,19, "negativo" , e adesso di nuovo"positivo" non confermato a 1,17. Il medico del centro trasfuzionale mi ha detto si stare assolutamente tranquilla che non ho niente, infatti sia a lettere che quando ci sono andata a parlare mi ha detto che questo risultato non comporta alcuna implicazione clinica ma è solo che probabilmente ho dei valori che alterano il risultato, e per la donazione potrò donare ( giustamente) solo quando si sarà tutto ristabilito. Possa stare davvero tranquilla sul fatto dell' epatite C??
Vorrei sapere anche che gruppo sanguigno sono visto che non sono riuscita a trovarlo su internet: CCee kk ? io non ho la "D" che ho notato ( su internet) appare sempre.
Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Si tratta di un problema legato all'estrema sensibilità del test di screening per gli anticorpi anti-HCV.
In teoria tale condizione, che non comporta nulla dal punto di vista pratico se non l'esclusione dalla donazione di sangue ed emoderivati, potrebbe anche persistere indefinitamente.
L'assenza di infezione da HCV è indicata dalla negatività degli altri test.

Per quanto riguarda il gruppo sanguigno, CCee è parte del fenotipo del gruppo Rh, tipico di un Rh positivo (quindi CCDee). Comunque da qualche parte nello stesso referto dovrebbe avere un'indicazione più chiara anche sull'antigene D e la determinazione di gruppo AB0 (A, B, 0, oppure AB).

Saluti,