Utente 357XXX
Gentilissimo Dottore,
Le riporto una relazione della visita nefrologica del 03/07/2013, per meglio chiarirLe il mio caso; e successivamente per richiederle un Suo parere.
"Nel 2010 episodio di colica renale sinistra; veniva riscontrata la presenza di 2 piccoli calcoli, uno dei quali veniva eliminato (ossalato di calcio), mentre l'altro non veniva più visualizzato successivamente. [...] In seguito ad accertamenti, nel 2012 (ndr resi necessari per una trombosi all'occhio) veniva riscontrata una moderata insufficienza renale (creatininemia 1.6 mg/dl) ed una proteinuria elevata (4.3 gr/die). Dopo una biopsia renale si riscontrava una glonerulonefrite a depositi di IgA in evoluzione sclerotica (4 glomeruli di 11). A causa di una PA elevata si iniziava una terapia antidepressiva (enalapril e losartan)".
Le riporto i valori sopra citati nel primo e nel penultimo (poichè non ho ancora gli ultimi referti) esami da me, privatamente effettuati:
il primo valore risale al 21/12/2012, il secondo al 29/07/2013:

Emocromo:
Leucociti 6.50 | 8.83 x 10.e3/uL
Eritrociti 5.28 | 4.39 x 10.e6/uL
Emoglobina 16.5 | 13.1 g/dL
Ematocrito 47.3 | 37.7 %
Volume globulare medio 89.5 | 85.8 fL
Contenuto emoglobinico medio 31.3 | 29.8 pg
Concentrazione emoglobinica corpuscolare media 35.0 | 34.8 g/dL
Ampiezza distribuzione RBC (RDW) 12.7 | 12.8 %
Granulociti neutrofili 59.9 | 64.9 %
Linfociti 28.4 | 26.5 %
Monociti 8.1 | 5.8 %
Granulociti eosinofili 2.6 | 2.3 %
Granulociti basofili 1.0 | 0.6 %
Granulociti neutrofili 3.9 | 5.7 x 10.e3/uL
Linfociti 1.9 | 2.3 x 10.e3/uL
Monociti 0.5 | 0.5 x 10.e3/uL
Granulociti eosinofili 0.2 | 0.2 x 10.e3/uL
Granulociti basofili 0.1 | 0.1 x 10.e3/uL
Piastrine 215 | 266 x 10.e3/uL

Creatinina 1.53 | 2.3 mg/dL
Urea 44 | 122 mg/dL
Urato 9.08 | 12.3 mg/dL
Proteine 143.4 | 23.0 mg/dL
Proteine 2.37 | 0.39 g/24 ore

Faccio presente che come consigliato dal medico ho seguito una dieta che mi ha fatto perdere 15-20 kg. Spero di averLe fornito abbastanza dati (e nel caso, così non fosse provvederò ad integrare con quelli da Lei eventualmente richiesti), per avere da Lei un ulteriore consiglio su come procedere e una eventuale prospettiva della degenerazione della mia malattia.

Ringranziando per l'attenzione datami

Claudio
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregio Claudio,
la glomerulonefrite che vi è stata diagnosticata mediante biopsia è una patologia molto comune nel nostro paese. Nel vostro caso,la diagnosi è stata tardiva,rispetto l'insorgenza della malattia di base: queste nefriti non danno segno di loro in maniera evidente,se non per modificazioni dell'esame urine (esame fondamentale e spesso dimenticato). La presenza di una marcata sclerosi glomerualre ci dice che il danno purtroppo si era già instaurato. In merito alla prospettiva,c'è da dire che è stata approntata una giusta terapia con ace inibitore e sartanico al fine di ridurre la proteinuria e ritardare la progressione del danno. Il peggioramento attuale della funzione va considerato nella sua globalità (disidratazione,uso di farmaci che possono ridurre la funzione renale,progressione malattia). Oltre a ciò la proteinuria si è molto ridotta e questo è un indice prognostico ottimo. Quindi:
1) il danno da Iga viene da lontano ed i margini terapeutici sono ridotti
2) la funzione renale è lievemente peggiorata ma non necessariamente è dovuta alla malattia e la proteinuria è bassa (seganle ottimo)
3) controlli strettamente pressione e peso corporeo e monitorizzi ogni tre mesi la funzione renale
in generale si affidi con fiducia ai suoi curanti che stanno facendo un ottimo lavoro
Un caro saluto