Utente 357XXX
Buonasera, richiedo un consulto in nome e per conto di mia madre che soffre di raffreddori e tosse ricorrenti; premetto che circa 2 anni (oggi ne ha 57) ha avuto un focolaio di polmonite anche se in realtà la tosse (secca e ricorrente) la "perseguitava" già da un po'; da allora abbiamo la sensazione che le difese immunitarie siano calate sensibilmente e periodicamente, anche nei periodi estivi, viene colpita da violenti raffreddori accompagnati da tosse secca e insistente (talvolta anche stati febbrili); abbiamo fatto lastre, prove allergiche, spirometria (credo si chiami cosi') ma non e' scaturito nulla di rilevante; potreste consigliarmi esami piu' mirati? A vostro avviso che patologia potrebbe configurasi? Ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signore, La tosse è sintomo comune a molte patologie, alcune banali, altre potenzialmente gravi : non c’è dubbio che il medico vada sempre consultato. Poichè però il problema perdura da oltre due anni nonostante le indagini diagnostiche e le cure che abitualmente si prescrivono nel suo caso, varrebbe forse la pena di considerare un aspetto solo apparentemente secondario: lo schema respiratorio che la paziente presenta. Infatti, quando si respira con la bocca anziché con il naso, una considerevole quota di aria inspirata salta il fisiologico filtro costituito dall'epitelio nasale ciliato e , senza essere preriscaldata umidificata e filtrata nelle fosse nasali e nei seni paranasali, investe la gola, irritandola cronicamente. Anche batteri e virus sono facilitati ad entrare e ad insediarsi in maniera cronica o ricorrente nelle vie respiratorie. Si tratta solitamente di pazienti che nel sonno russano e si svegliano con la gola secca, e di giorno tendono a mantenere la bocca semiaperta. Bisognerebbe appurare se nel caso di sua mamma succede così.
Se così fosse, sarebbe il caso di consultare anche un dentista esperto in problemi respiratori.
Le suggerisco anche di dare un’occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell’ipotesi che possa riscontrarvi alcuni motivi di somiglianza con il quadro da lei descritto. Il primo è scritto in chiave pediatrica, ma il razionale che espone è simile anche nell’adulto.
Cordiali saluti ed auguri

www.studiober.com/pdf/Tosse_Medico_Pediatra.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Dottore La ringrazio per la disponibilità e per la chiarezza della risposta; prenderemo in seria considerazione i consigli da lei elargiti Cordialità