Utente 125XXX
Salve,
Da circa 4 anni, ogni tanto mi si ripresenta una prostatite molto leggera e abatterica che come sintomi mi comporta solo la maggiore frequenza di minzione (senza bruciori), un senso di mancato svuotamento della vescica, una difficoltà a raggiungere o a mantenere l'erezione e in generale un calo molto sensibile della libido.

In passato mi sono rivolto ad un urologo/andorlogo delle mie parti che mi ha fatto fare una serie di Analisi ma sia dalle analisi del sangue fatte che dall'eco peniena basale dinamica non sono stati evidenziati problemi fisici e pertanto il prof. ha definito la mia situazione non come disfunzione erettile ma come un più semplice Disagio Sessuale legato al ripresentarsi di tanto in tanto della prostatite e ad un ernia L5/S1 che almeno un mese all'anno mi provoca seri fastidi alla schiena.

Come cura mi ha dato prima l'Ezerex, poi il Proxelan supposte (immagino per la prostatite) e infine la Bio-Arginina.

Nel contempo, di questo problema ne ho anche parlato con una psicoterapeuta perchè essendo un tipo molto emotivo so bene che anche l'ansia incide molto....

Devo dire che per un po' di settimane, un po' grazie alla cura un po' grazie alle "chiacchierate" con la psicoterapeuta, tutto sembrava funzionare al meglio, ma poi l'ultimo fine settimana il problema si è ripresentato.

Ora vorrei provare a cambiare un po' le mie abitudini alimentari e fare più sport(svolgo una professione molto sedentaria) ma mi rivolgo a voi per chiedervi:

1. Accanto ad una buona dieta è indicato assumere uno specifico integratore alimentare che permetta di tenere sotto controllo l'infiammazione della prostata?
2. Se si quale mi consigliate?
3. Questo eventuale integratore permetterebbe comunque una ottima erezione o rilassando al prostata finirei con l'avere un effetto opposto a quello desiderato (mancata erezione, calo libido etc...)?
4. Un abuso di bio-arginina (l'ho presa solo per circa 40 giorni) cosa comporterebbe?
5. Che tipo di sport è più indicato considerando anche il problema alla schiena (quindi credo di dover evitare pesistica...)
6. So che devo bere sempre molto, ma oltre l'acqua ci sono altre bevande indicate (The verde? "Ghetorde" e simili)
7. Siccome ho notato che le gomme da masticare a base di menta o eucaliptolo tendono ad infiammarmi la prostata quali alternative posso masticare ? Liquirizia?
8. Il peperoncino è assolutamente da evitare o magari mi aiuterebbe ad aumentare la libido?
9. Lo zenzero è assolutamente da evitare o magari mi aiuterebbe ad aumentare la libido?


Chiedo scusa per le tante domande ma vorrei iniziare Settembre con il giusto piede.

Grazie fin da ora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

una delle conseguenze delle prostatiti è rappresentata dal deficit erettile più o meno marcato, più o meno motivo di disagio, a seconda del paziente e della storia sessuale dello stesso.
Gli integratori, a mio parere, non servono a nulla.
La bioarginina assai poco, e non esiste problema di sovradosaggio.
passeggiate, corse, nuoto, evitare sport violenti, pesi, ciclismo.
Non crearsi troppi problemi o dubbi in merito alle prescrizioni mediche ricevute da chi la può conoscere meglio, direttamente non sul web
cari saluti