Utente 357XXX
Salve Dottori,
Scrivo la mia lunga storia, iniziata ormai a Dicembre 2013.

Mi reco dal dermatologo, con i seguenti sintomi:
-macchia biancastra sulla cute del pene
-bruciore nella minzione
-presenza non costante sul glande di una patina biancastra/trasparente

Il dermatologo mi dice che la macchia è un liken asclerotico non rilevante, la patina è smegma, un urinocoltura per il bruciore. Risulterà E.Coli, il medico curante mi prescrive 3gg di Zimox.

I sintomi non passano, mi reco da un Urologo, che diagnostica una Balanite(i sintomi gli stessi di quelli sopra) iniziando una cura con Cortisone+Antimicotico.
Le manifestazioni regrediscono dopo le prime due settimane di trattamento, per poi ripresentarsi. La storia è la stessa, 2 settimane di terapia, 2 settimane senza sintomi, ritorno dei sintomi, il tutto da Gennaio fino a Giugno.
Nel frattempo ho ripetuto urinocoltura sempre presente E.coli, trattato com Ciproxin750 2 al di x5gg.
In più preoccupato dalla patina bianca sul glande, ho fatto un tampone balano-prepuziale che risulterà positivo per E.coli e Sperma.

Dopo 5/6 mesi di trattamento erano sempre presenti la patina bianca che ciclicamente sfaldavo con le dita, e le urine ancora positive per enterobatteri.
L'aggravante sono state delle lesioni a carico di cute, e solco sotto la corona del glande che mi davano molto dolore nell'erezione.

Cambio quindi urologo.
Il nuovo dottore vedendo il pene in quelle condizioni si è molto scioccato dall'uso massivo del cortisone abbinato all'anti micotico, dicendo che proprio il cortisone aveva causato le lesioni.
Sospendo il cortisone, iniziando un trattamento con VeaOlio per le lesoni.
Inizio ad usare un detergente specifico, Balanil.
Eseguo urinocoltura positiva per E.coli, curato con 10gg di Levofloxacina.

Le lesjoni sono rientrate, la cute ha recuperato elasticità(non completamente). Rifaccio l'urinocoltura, positivo a Klebsiella. In tutto ciò la patina bianca sempre presente, anche dal nuovo urologo indicata come smegma.

Ho adesso iniziato una cura Ciproxin500 2al dì x10gg. Sperando sia la volta buona.
Ciò che mj preoccupa è lo smegma(sperando che si tratti di ciò). È presente in grande quantita, su prepuzio, corona, cute, glande, fino ai limiti dello sfintere uretrale esterno. Ci sono giorni in cui sembra essere assente, poi ritorna ed è difficile da togliere. Premetto che mi lavo almeno due volte al giorno col Balanil, ma continua a formarsi ed è al quanto brutto da vedere nei rapporti per non parlare dekk'azione favorente allo sviluppo dei batteri.
Cosa posso fare vista la storia?!davvero devo solo soerare che le mie ghiandole cessino questa eccessiva produzione di loro spontanea volontà?
Per la cute inoltre il nuovo urologo mi ha consigliato di vedere un dermatologo nella soeranza di recuperare la piena elasticità, anche se vede nel futuro un intervento di circoncisione, che onestamente vorrei evitare.


Grazie a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

una visita dermatologica sembrerebbe ineludibile.
Cari saluti