Utente 356XXX
Buongiorno,
Circa due settimane fa mi è stato prescritto un antibiotico della classe dei fluorochinoloni per una presunta infezione; alla seconda compressa ho dovuto interrompere il trattamente a causa dei gravi danni subiti alle articolazioni che persistono in misura praticamente uguale ancora oggi. Tralasciando questo fatto, informandomi sugli effetti della tossicità dei chinoloni sono venuto a conoscenza che in alcuni casi i pazienti possono lamentare distubi cardiaci. Io in effetti ho un chiaro ricordo di aver sentito una forte aritmia anche a riposo prima di coricarmi nei giorni post-assunzione dell'antibiotico. Tutt'ora provo un senso di fastidio/oppressione al petto in modo praticamente costante ma non riesco a capire se si può trattare di un semplice dolore intercostale.
Chiedo gentilmente a voi esperti se un elettrocardiogramma potrebbe chiarire la situazione evidenziando eventuali anomalie.
Grazie per l'attenzione,
Andrea

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi i chinolonici possono creare problemi rendi di, ma non articolari.
L effetto di questi farmaci sul cuore riguarda un possibile allungamento del tratto QT rilevabile solo all ECG e asintomatico.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Egregio Dr. Maurizio la ringrazio per la veloce risposta. Purtroppo i danni sul tessuto muscolo-scheletrico e tendini in particolare è un fatto accertato da almeno vent'anni per quanto riguarda i fluorochinoloni.
Consiglio a chiunque legga questo post di documentarsi in merito; questo documento ad esempio è molto completo ed interessante.
http://www.antibiotics.org/resources/side-effects.pdf

Alla prossima,
Andrea
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ma scusi. Dice a me di informarmi?
Questa è carina
Si curi da solo
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Egregio Dottore, mi riferivo alle persone come me che cercano si internet delle possibili cure per contrastare i danni causati da questo antibiotico. Non era mia intenzione essere irriverente nei Suoi confronti.

Cordialmente,
Andrea
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi sono milioni i pazienti trattato con questi farmaci
È gli effetti sui tendini sono rarissimi
La
Saluto