Utente 635XXX
Buonasera,

volevo un consulto in merito al fumo di sigaretta.
Sono un uomo di 42 che ha smesso di fumare nel 2002 dopo circa 11 anni di vizio.
Saranno circa 3 anni che ahime mi concedo quelle 3/4 sigarette al dì tipo come svago dopo pranzo, pomeriggio e cena.
Capita a volte che, uscendo le sigarette fumate aumentano, ma è raro.
Al di là che faccia male o meno fumarne così poche, la cosa che mi dà fastidio è la "schiavitù" che anche se in parte si è reimpadronita di me.
Cosa potreste consigliarmi per abolire del tutto questo "piccolo piacere" che mi concedo ma che so benissimo essere al quanto nocivo per la mia salute?
Saluti e grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il segreto è essere più forti. Se non da fastidio essere schiavi, allora lo si rimane.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 635XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dr. Cecchini,
non posso che essere d'accordo con lei.
Saluti e grazie