Utente 356XXX
Gentilissimi Dottori,
già da piccola soffrivo di extrasistole, niente di allarmante. Circa da 2 anni mi vengono spesso, a volte anche una volta o più al giorno sia quando sto in movimento sia quando non lo sono. Non so bene come comportarmi, visite dal cardiologo non ne ho mai fatte, ho fatto diversi ecg risultati tutti negativi tranne uno che ho fatto settimana scorsa al pronto soccorso che era risultato anomalo ma vista l'età non hanno ritenuto di doverlo rifare (hanno preso la cosa un po' sotto gamba). Ho fatto anche un ecocardio in pronto soccorso vista anche la familiarità dei problemi (zio, fratello di mia mamma, ha avuto un infarto molto giovane, nonna da parte di mamma due infarti e doveva cambiare una valvola, figlia di zia da parte di mamma morta a 8 mesi per sangue che non scorreva al ventricolo sinistro) però a parte aver notato che il cuore batteva molto forte per loro era okay. Spesso comunque in questi risultati viene fuori che ho un ventricolo anomalo, ma nessuno mi ha mai spiegato niente. Cosa dovrei fare secondo voi? Oggi ho avuto una brutta extrasistole il cuore batteva in modo anomalo, ho un po' paura quando mi arrivano questi momenti. Non durano mai tanto, qualche secondo, mai minuti però è veramente brutto. Non so bene quando dovermi allarmare o quando no.
In attesa vi porgo Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Diciamo Innazitutto che un ventricolo anomalo non significa niente, e pertanto magari faccia copia ed incolla del referto dell ecografia che le è stata effettuata.
Per seconda cosa data la fortissima familiarita che lei descrive è importante che lei esegua un Holter cardiaco ed un ECG sotto sforzo
Stia lontana da caffeina, Coca-Cola, energy drinks ed ovviamente dal fumo , specie se assumesse la pillola
Arrivedèrci
[#2] dopo  


dal 2014
Holter l'ho fatto a giugno dato che sono tornata da poco dalle vacanze lo prenderò lunedi e le riporterò i risultati. ECG sotto sforzo mai fatto e mi piacerebbe farlo perché un giorno durante le vacanze mi è capitato che fossero venute a trovarmi le mie cuginette piccole supervivaci, io stavo studiando, ma mi pregavano di accompagnarle a prendere il gelato, non che corressimo (le avevo per mano) ma il passo lungo e le scale che abbiamo fatto mi hanno fatto venire una extrasistole bella potente. Capirà quindi che mi sento abbastanza abbattuta dato che non posso neanche fare niente che mi vengono queste extrasistole. Non posso andare al ps ogni 5 minuti anche perchè bisogna avere la fortuna (o sfortuna?) che si abbiano le extrasistole proprio in quel momento e non capita sempre (come comunque non è capitato nell'holter che ho effettuato) e male che vada ti etichettano come un soggetto ansioso. Nello stesso momento però mi limito sempre più perché ho paura possa succedermi qualcosa e ormai devo convivere con l'idea che non posso evitare di fare cose per paura di sentirmi male se capita amen.
Ora scusi se mi sono dilungata le scrivo i risultati in cui mi sono resa conto che non è il ventricolo bensì l'atrio anomalo:

esami di agosto 2013: ritardo di conduzione ventricolare destra, anomalia atrio destro, considerare anomalie biatriali
esami agosto 2014: anomalie diffuse aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare (frequenza dipendenti?), cuore: toni validi, ritmici, tachifrequenti, pause libere, ecg di controllo anomalie aspecifiche della ripolarizzazione a fronte di un eco nei limiti (ventricolo sinistro normali dimensioni e spessori conservata cinesi, ventricolo destro nei limiti normocinetico, non dilatazione biatriale) transizione anticipata precordiale, anomalia atrio destro
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ha un eco ed buon ECG normali
Non vedo motivo di preoccupazione
Esegua l holter e poi me riparliamo
Arrivederci
[#4] dopo  


dal 2014
Va bene, lunedì vado a prendere i risultati e le farò sapere, grazie per la rassicurazione!
Buona giornata e buon lavoro
[#5] dopo  


dal 2014
Buondì Dottore, torno a scriverLe perché stamattina volevo andare in ospedale a prendere i risultati ma mi sono svegliata con una brutta tachicardia. Non so che fare, in ospedale non ci voglio andare di nuovo anche perché la scorsa volta i controlli me li hanno fatti e come mi ha detto anche Lei è tutto nella norma per quanto riguarda il cuore. Mi hanno detto che siccome mia madre soffre di tiroide probabilmente la tachicardia che vedevano anche quel giorno è dovuta a ciò quindi lunedì o martedì andrò a controllarla. Inoltre ho difficoltà digestive, può essere dovuta anche a ciò? Che debbo fare nel frattempo in questi giorni?
La ringrazio per la sua cordialità
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Può essere ..a finché non abbiamo dati è inutile discutere sul sesso degli angeli...
Ci contatti con il referto a disposizione
Arrivederci
[#7] dopo  


dal 2014
Lei non ha ragione ma di più, il punto è che ancora la tachicardia non ha smesso, il referto dell'holter potrò andare a prenderlo solo lunedì perché stamattina la portineria dell'ospedale era aperta fino alle 11 e non mi sentivo di andarci perchè non ho la macchina e dovevo andarci a piedi ed è abbastanza distante. Per quanto riguarda la tiroide devo prima andare dal medico lunedì a farmi fare la ricetta per le analisi e dato che riceve al pomeriggio per forza di cose le analisi devo farle martedì. Vorrei farmi fare anche la ricetta per le analisi delle intolleranze dato che ho difficoltà a digerire e fare anche queste analisi martedì. Comunque in attesa di ciò secondo Lei oggi e domani cosa posso fare? La guardia medica è lontana, medico di base il sabato non riceve, posso stare tranquilla questi giorni con questa tachicardia oppure devo riandare all'ospedale?
Grazie mille
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha un attacco di ansia.
Non ha familiari che potevano prendere la,risposta?
La guardia medica viene a casa ....e siamo l unico paese europeo ad avere la,guardia medica.
Ma ha contato quanti battiti ha il suo cuore, semplicemente contandoli?
Cerchi di non chiamare soccorso quando è ansiosa,,per cortesia
[#9] dopo  


dal 2014
Purtroppo no perché sono una studentessa fuori sede. Non sapevo che venisse a casa! Molto tempo fa avevo chiamato e mi avevano detto che preferivano che andassi io da loro, va beh.
Ho contato in 15 secondi fa 27 battiti da seduta o in piedi, da sdraiata torna normale. Va bene, se è così mi tranquillizza, vorrà dire che mi metto tranquilla e non presto troppa attenzione, del resto altri sintomi non li ho.
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Assuma degli ansiolitici e poi riferisca al curante.
Non mi pare sia niente di eccezionale per una persona ansiosa.
Arrivederci