Utente 266XXX
Gentili medici,
vi invio la RM di mia madre di 74 anni.
RM ginocchio e/o gamba dx (incluso articolazione, parti molli distretto vascolare).
Indagine eseguita senza MDC mediante sequenze SE pesate in T1, DP e T2, GE T1 pesate e STIR T2 pesate sui piani di scansione assiale, coronale e sagittale. Iniziali alterazioni artrosiche con appuntimento delle spine tibiali. Notevole riduzione dell'ampiezza dell'emirima articolare mediale femoro-tibiale mediale. A tale livello si apprezza notevole riduzione spessore delle cartilagini articolari, il menisco si presenta di spessore ridotto, sublussato e diffusamente iperintenso come da avanzata meniscopatia degenerativa. Concomitante presenza di iperintensità di segnale della spongiosa ossea del condilo femorale mediale del massiccio tibiale mediale come da iniziale processo necrotico-osteocondrosico. Modesta quantità di versamento attorno al legamento collaterale mediale che presenta decorso conservato. Il corno posteriore del menisco laterale si presenta discretamente iperintenso come da meniscopatia degenerativa. Nei limiti per decorso, morfologia e intensità di segnale i legamenti crociati e collaterali.
Quello che gentilmente chiedo, oltre a una spiegazione con parole più semplici della RM, è se mia madre visto che se cammina poco non ha alcun dolore al ginocchio (ma ne ha invece in tutte la altre articolazioni), può assumere il FINITRO FORTE PLUS e se ci sono effetti collaterali in questo integratore che sembra dare molti benefici alle articolazioni. Preciso che mia madre pesa un' ottantina di chili che sta cercando di perdere con la dieta, ha l'osteoporosi e sei anni fa è stata operata per carcinoma all'utero, risolto positivamente, mentre pochi mesi fa ha avuto un episodio di piastrinopenia (poi rientrato) e valutato dai medici per abuso di farmaci antidolorifici e tachipirina 1000 che assumeva quotidianamente.
Grazie dell' attenzione e buon lavoro.
Luigi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il referto della Risonanza Magnetica mette in evidenza un ginocchio gravemente artrosico e complicazioni articolari conseguenziali.
L'assunzione di qualsiasi integratore è subordinata a problemi di intolleranza ed incompatibilità ma, in linea di massima, può essere assunto dal paziente (sperimentando poi il reale effetto benefico).
Consiglio di valutare anche lo stato di osteoporosi con un controllo dallo specialista
Auguri
[#2] dopo  
266213

dal 2015
Caro dott. Grosso,
innanzitutto grazie della risposta chiara ed esauriente. Mi preme chiederle ancora un parere; oggi sono stato in farmacia per comprare FINITRO FORTE PLUS, ma nessun farmacista lo conosce, nemmeno cercando sui loro siti di ordinazione, poi ho visto che il prodotto è in vendita solo su internet. Comunque il farmacista mi ha proposto un altro integratore tale ZETA ARTRO CUR che da quanto ho letto sul bugiardino è composto più o meno dagli stessi principi attivi del FINITRO FORTE PLUS. Lei conosce questo ZETA ARTRO CUR? Mi può confermare che i due prodotti sono più o meno la stessa cosa?
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se il farmacista le assicura che i due prodotti sono simili nulla osta ad optare per questa alternativa.
Auguri