Utente 357XXX
Salve,
ho 24 anni e presento un problema da metà luglio alla mano sinistra che noto non passa quasi mai.
A metà luglio ho avuto un piccolo incidente incastrandomi il pollice della suddetta mano in una fessura di un portone in alluminio. Nei primi momenti ho avuto un po' male (ma era tutto sulla normalità) poi con il passare del tempo non ho sentito più nulla. Dopo qualche giorno (non so precisamente quanto tempo sia passato) imbraccio la mia chitarra (che suono da 4 anni e mezzo per circa 2 -3 ore al giorno) ed ho avvertito un senso di formicolio nella prima parte del pollice..per intenderci dalla punta fino alla prima linea. Il formicolio era forte e sembrava che me lo avessero anestetizzato. E' durato pochi giorni poi non l'ho sentito più. Non ci ho fatto molto caso. Con il passare del tempo ho avuto un altro incidente sempre nella stessa mano, ma nelle tre dita centrali: me le avevano intrappolate in uno sportello di un doblò e son rimasta così per un paio di secondi. Ho osservato un periodo di riposo di qualche giorno e quando ho riabbracciato la mia chitarra mi si è presentato il problema del pollice leggermente anestetizzato e formicolante. Nei giorni precedenti alla seconda comparsa del sintomo avevo fatto una ecografia alla mano e non era risultato nulla di particolare. La mia dottoressa mi ha prescritto delle bustine di potassio e magnesio da prendere per un mese circa. Son stata bene durante il periodo di assunzione (anche se il problema non mi era scomparso del tutto) poi finito il periodo ho notato che il formicolio è molto meno ma son comparsi dolori alla mano. E' un dolore vagante, magari mi fa male lungo il pollice, due secondi dopo mi fa male nel mignolo, tra due dita, poi nei lati del polso...ed ho notato che raramente mi capita di sentirmi il braccio anestetizzato ma a piccole fasce, come se si fosse addormentato un nervo. Spero d'esser stata chiara. E grazie per il tempo che mi ha dedicato. Buona serata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

la prima cosa che mi viene da dirle è....stia attenta ai cancelli, portoni, sportelli, ecc...!!

Scherzi a parte, i sintomi precedenti (anestesie, formicolio) erano compatibili con una contusione dei nervi digitali sensitivi, il cui danno è però transitorio.

I disturbi attuali, invece, sono vaghi e generici, potendo anche essere slegati dai due eventi traumatici.

Se persistono, solo una visita specialistica può aiutarla a fare una diagnosi.

A distanza, purtroppo, ciò non è possibile, nè corretto.

Buona domenica.
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La rigrazio per la risposta. Che tipo di visita specialistica mi consiglia? Elettromiografia o altro? Ed ultima cosa: non c'è pericolo d'aver problemi futuri di non poter suonare più la chitarra o osservare dei periodi di riposo? Grazie nuovamente!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non esami strumentali, ma visita da un chirurgo della mano:

http://www.sicm.it/it/chirurghi-e-professionisti/i-soci/mappa-soci-sicm.html
[#4] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Stamattina ho fatto un'ulteriore ecografia (ero già prenotata da 2 settimane) ed è risultato un minimo versamento articolare all'interfalangea del primo dito..il resto e' tutto a norma. I formicolii descritti nel primo post (alcune volte si tramuta in bruciore in particolari zone) secondo Lei son dovuti a questo piccolo problema? Mi hanno detto di stare a completo riposo in modo che guarisca il prima possibile..mi consiglia di tenere sollevato il braccio dentro ad un foulard oppure no? In poche parole, ogni consiglio è ben accetto! L ringrazio infinitamente.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certo, il riposo può essere utile, ma è difficile dare consigli senza aver fatto una diagnosi.
[#6] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Metodi naturali per riassorbire il versamento articolare? Può andare bene inserire per un po' di tempo la mano in una bacinella di acqua calda con sale grosso? Grazie!
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere utile.
[#8] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore,
mi scusi ancora per il disturbo, ma il problema purtroppo non è ancora risolto.
Dopo il post del 13 settembre, dove dichiaro di aver fatto un'ecografia, con il passare dei giorni sono stata gradualmente meglio. I problemi non mi son scomparsi del tutto. Certi giorni stavo meglio e altri peggio ed il formicolio non l'ho avuto più fino a ieri.
Ieri mattina, dopo essermi svegliata in una posizione che non adotto quasi mai (di solito dormo nel lato sinistro in modo che il braccio, e quindi la mano interessata, possa essere più comoda) ho avuto formicolio nella punta delle dita (in particolare quelle centrali) e nel giro di poche ore mi è ricomparso il dolore.
Ho notato che da quando ho preso freddo alle mani domenica scorsa, i miei sintomi sono peggiorati.
Finora bene o male (e speriamo continui così) sono riuscita a suonare senza particolari problemi, anche se ad un certo punto quando esagero sento fastidi e fitti lungo il pollice, fra il quarto ed il quinto dito, nel dorso della mano...è un dolore che, come ho detto nei post passati, vaga lungo la mano.
Grazie per l'attenzione!
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se il formicolio alle prime tre dita si ripresenta (durante la notte o al risveglio), potrebbe trattarsi di una Sindrome del Tunnel Carpale in fase iniziale.

Ci tenga informati.
[#10] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la celere risposta.
L'elettromiografia per constatare se soffro di tunnel carpale l'ho già svolto agli inizi di settembre (come avevo già scritto in precedenza) ed è risultato tutto nella norma.
Dopo aver fatto l'ecografia, il dottore mi ha riferito di osservare un periodo di riposo di qualche giorno, tenendo a riposo completamente la mano. Il giorno dopo il formicolio non lo sentivo più.
Secondo lei può trattarsi di problemi circolatori? Se fosse così può dare anche dolori oltre a formicolii?
La ringrazio infinitamente!
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La negatività dell'EMG non esclude affatto la presenza della patologia.

Mi sono capitate moltissime STC con EMG nella norma.

Ovviamente, se il formicolio è saltuario e tende ad attenuarsi, potrebbe trattarsi di una forma molto lieve o transitoria.
[#12] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore.
Oggi, come mi aveva consigliato tempo fa, mi sono recata da un chirurgo della mano.
Questa la diagnosi:

"Esito duplice trauma da schiacciamento dita mano sx del luglio 2014. Attuale disturbo all'avambraccio e mano con cambio di sede frequente. Il quadro clinico è asintomatico. EMG, negativa, Eco negativa con minimo versamento in sede di schiacciamento al pollice. Consiglio riabilitazione dell'arto superiore: massaggi, Laser e ionoforesi nella sedi di disturbo.
Utile visita neurologica."

In sostanza, nulla di grave, potrei essere affetta da una leggera tendinite come ad un leggero tunnel carpale, ma secondo il Dottore tutto curabile nelle sedute di riabilitazione.
Inoltre, ha specificato che i musicisti, sono molto più sensibili a questo tipo di problematiche e per questo hanno una maggiore sensibilità a questo problema.
Volevo solo tenerLa a corrente.
La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato, sperando che tutto si risolva al più presto con le sedute di fisioterapia.

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Glielo auguro.

Buona serata.