Utente 213XXX
Buongiorno,
ho 60 anni e circa due mesi fa sono stata operata di cataratta all'occhio destro e mi è stata corretta anche la miopia (da -7 a .2,50 ). L'intervento è andato bene, ma da allora percepisco quasi tutte le fonti luminose (lampadine, fari delle auto, la luna, il sole) con un prolungamento in perfetta diagonale, come si vede in alcuni effetti fotografici.Ho comunicato il disturbo al mio oculista nel corso del controlla, ma la sua risposta è stata : " ...non dovrebbe vederli ( i raggi...). Non vi sono state altre spiegazioni, se non questa ..non dovrei vedere il prolungamento delle fonti luminose..però io lo vedo!!! Vedendomi poi preoccupata e perplessa ha aggiunto che mi abituerò. Ciò che io chiedo qui è una spiegazione del fenomeno, vorrei capire da che cosa può dipendere, se è normale e in quale misura...Anche perchè fra qualche mese dovrò operare anche l'altro occhio e l'idea di vedere il mondo a strisce luminose dal tramonto del sole in poi...mi deprime non poco...come farò a guidare??
Grazie mille!
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
ESEGUA PER PIACERE ESAME OCT?

LA PUPILLA DELL’OCCHIO OPERATO E’ DILATATA?
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Ho fatto già la visita di controllo e l'oculista ha detto che va tutto bene....come ho scritto sopra io ho insistito nel descrivere il disturbo ma la risposta è stata come sopra. Che faccio???? Quasi temo rivolgermi di nuovo al mio oculista...per ottenere la stessa risposta. E' vero che sono una persona apprensiva, ma in questo caso l'ansia non c'entra. Il fenomeno si verifica solo la sera, in relazione a fonti luminose abbastanza forti, ma non tutte. La pupilla si comporta regolarmente come quella dell'altro occhio...è un controllo che ho fatto io con specchio e faretto...
grazie!