Utente 771XXX
Egr. Dott.,
avrei bisogno di porLe una domanda che mi sta angosciando profondamente.
Dopo circa 15 gg. di dolore alla parte destra del collo e di fastidio alla deglutizione e dopo aver preso cortisone, antinfiammatori ed antibiotico (prescritti rispettivamente da guardia medica, medico di base e prontosoccorso), mi sono rivolto (ieri) ad un altro pronto soccorso, in quanto il dolore non passava. Qui, dopo aver eseguito degli esami del sangue (emocromo e pcr), peraltro del tutto normali, mi hanno indirizzato al reparto di otorinolaringoiatria dove sono sato sottoposto ad una videofaringolaringoscopia, che ha evidenziato una neoformazione di aspetto cistico del seno piriforme destro. Sono stato così indirizzato, immediatamente, ad seeguire una tac del collo con mezzo di contrasto: esame, quest'ultimo, che ha dato una risposta del tutto uguale a quella della videofaringolaringoscopia. Sono stato così sottoposto, dopo qualche ora, ad un intevento chirurgico di microfaringolaringoscopia con exresi della suddetta neoformazione. Intervento, questo, ben riuscito. E peraltro son già stato dimesso.
La cosa che mi preoccupa molto è, invece, il fatto che questa ciste sia stata inviata al laboratorio per l'effettazione dell'esame istologico. La mia domanda è pertanto la seguente: potrebbe trattarsi di tumore-cancro? Aspettando una risposta sincera a tale quesito, colgo l'occasione per porgerLe cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

Gentile utente,
purtroppo non è possibile provare ad indovinare quale possa essere l'esito dell'esame istologico.
Ma se come scrive Lei la videofaringolaringoscopia, confermata dalla tac, ha descritto "una neoformazione di aspetto cistico del seno piriforme destro" perchè angosciarsi senza ragione ?

Dopo l'esito dell'esame istologico provi a postare in area otorinolaringoiatrica.
Cordiali saluti