Utente 763XXX

Buongiorno,

mia madre, 70 anni, ipertesa, circa 6 anni fa 2 embolie polmonari, tutt'ora in trattamento con terapia anticoagulante orale monitorata settimanalmante. Di recente avverte sintomi quali stanchezza in seguito ad una seppur breve passeggiata e tachicardia. Dopo una visita pneumologica le è stato prescritto un test da sforzo in struttura ospedaliera. ECG a riposo ed Ecocolordoppler ai limiti della norma per un paziente con embolia pregressa. E pericoloso questo esame "sotto sforzo" nel suo caso?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Se eseguito da personale esperto i rischi sono minimi.
Sarebbe interessante vedere se all'Ecocardiogramma eseguito sia stata valutata la pressione polmonare.

A disposizione per ulteriori chiarimenti

[#2] dopo  
Utente 763XXX

Iscritto dal 2008

Gentilissimo dottore,

Questo il commento dell'ecocardiogramma (solor doppler) del 31 Agosto 2007:

Lieve fibrosclerosi della radice e dei lembi valvolari aortici, che presentano regolare escursione sistolica. Minima insufficienza valvolare all'esame doppler. Lieve fibrosi valvolare mitralica con minima insufficienza valvolare all'esame doppler. Atrio sinistro di dimensioni normali. Normali dimensioni, spessori, cinesi segmentaria e funzione sistolica del ventricolo sinistro. Normali dimensioni e funzione del settore destro cardiaco (TAPSE 28 mm); fisiologica insufficienza tricuspidalica con stima indiretta di pressione sistolica ventricolare destra nei limiti della norma. Pericardio nella norma.

Grazie

[#3] dopo  
Utente 763XXX

Iscritto dal 2008
Che patologie può evidenziare un test cardiopolmonare da sforzo in più?

Ci sono altri esami diagnostici più utili o meno del test cardipolmonare da sforzo?

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Credo che il test cardiopolmonare non sia l'esame più indicato
Credo che più utile (anche alla luce del risultato dell'ecocardiografia) possa essere una consulenza pneumologica.