Utente 353XXX
Salve, quando scopro il mio glande in erezione, il prepuzio rimane sotto di esso un pò arrotolato (ma poco non tanto da strozzarlo). All'inizio pensavo che questo impedisse lo srotolamento del preservativo, poi ho scoperto che se spingo con decisione invece ci passa tranquillamente. Il problema è che dopo un pò arrivo quasi alla base e qui c'è un accumulo di pelle molle nella parte destra che impedisce al preservativo di andare oltre. Certe volte sono riuscito a superarlo non so come, ma molte altre resto nella situazione di dover superare questo ostacolo e man mano che cerco di fare questo il pene si affloscia e devo togliermi il condom e riprovare con un altro ricominciando da capo. Come posso fare? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Il prepuzio è forse un po' abbondante ma non le impedisce una piena tumescenza del glande. L'accumulo di pelle molle alla base del pene invece dovrebbe dipendere da quella conformazione detta "turkey neck" cioè dalla presenza di una plica di pelle a ponte tra lo scroto e il pene ( talvolta fino al pepuzio) che in una prospettiva laterale dei genitali a pene stirato in avanti somiglia al collo del tacchino.

Questa conformazione congenita non crea problemi funzionali (tranne che nel suo caso molto particolare e relativo alla applicazione del profilattico) ma soltanto problemi estetici nel senso che l'asta non appare nettamente demarcata dallo scroto e quindi risulta come se fosse meno distinta da esso e quindi più corta.

Se questa situazione anatomica le crea disagio, come le accade nell'applicazione del profilattico, può farsela correggere chirurgicamente con la rimozione della plica ridando all'asta anche un aspetto più definito e demarcato rispetto alla borsa scrotale.

A presto.