Utente 358XXX
La mia storia
Nel 1998 la relazione con la mia èx moglie comincia ad incrinarsi, diminuiscono i rapporti fino a non esserci più nel 2002 anno in cui ci separiamo , per i 5 anni successivi non ho più alcun tipo di rapporto con altre donne , nel 2007 conosco l’attuale compagna e cominciano i problemi di erezione , proviamo a risolvere il problema con cure blande prescritte dal medico di famiglia fino al 2013 che mi decido di andare dall’andrologo con le cure di seguito elencate
Dopo i primi esami mi prescrive : nebid un’iniezione subito e una dopo due mesi , cialis una al giorno per un mese e mezzo poi mezza al giorno e levia prost una al giorno per tre mesi
Dopo i secondi esami mi prescrive : nebid un iniezione subito e una dopo tre mesi , cialis continuo mezza al giorno per due mesi poi a giorni alterni
Dopo i terzi esami si continua con il nebid un iniezione subito e una dopo tre mesi ( fatta i primi di settembre) e il cialis a giorni alterni
Ad oggi non ho riscontrato miglioramenti di erezione come al solito o non ho un erezione tale da permettermi una penetrazione o perde consistenza durante il rapporto , non sento la voglia di fare , sono arrivato al punto che ho quasi il timore di chiedere alla mia compagna di avere un rapporto dopo i tanti fallimenti.
Chiedo gentilmente una consulenza e un appuntamento per poter valutare meglio il mio caso e trovare una cura che possa guarirmi
Ringraziando per la cortese attenzione distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

con il suo andrologo ha fatto pure alcune valutazioni tramite ecocolordoppler delle arterie peniene per capire se è presente o meno un problema vascolare capace di spiegare il suo attuale problema sessuale?

Risenta ora il suo andrologo e nel frattempo le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html ,

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Ho gia fatto un ecodoppler dinamico penino risultato negativo tutto nella norma Relazione della cura iniziata a luglio 2013 senza avere un esito positivo ad oggi 09/2014
Esami di laboratorio richiesti in partenza : Emoglobina glicosilata 5,10 –
lattico deidrogenasi 154 –
albumine mia 4800 –
ricerca chlamydia trachomatis su tampone uretrale , negativa –
ricerca chlamydia trachomatis su sperma , negativa –
esame culturale dello sperma , sviluppo culturale assente, negativo per candida –
ricerca trichomonas vaginalis su tampone uretrale , negativo –
ricerca trichomonas vaginalis su sperma , negativo –
esame culturale neisseria su tampone uretrale , negativo
esame culturale tampone uretrale, sviluppo culturale assente, negativo per candida
esame culturale per micoplasma hominis e ureaplasma urealiticum su tampone uretrale : germi, negativo
esame culturale per micoplasma hominis e ureaplasma urealiticum su sperma : germi , negativo
TSH 2,84
AFP 1,20
PSA 1,73
PSA libero 0,23
FSH 3,57
LH 1,71
Prolattina 7,23
17 beta-estradiolo 30,0
Testosterone 2.60
Testosterone libero 5.20
HCG beta negativo
Omocisteina 14.4
SHBG 24.1
Esami del 05/10/2013
Emocromo :
leucociti 5.7
eritrociti 5.46
emoglobina 15.9
ematocrito 46.2
volume globul.medio 84.6
contenuto medio hbg 29.1
conc. Corp. Media hbg34.4
RDW-CV 13.1
Piastrine 210
Formula leucocitaria:
granulociti neutrofili 57.1
granulociti eosinofili 4.2
granulociti basofili 0.7
linfociti 32.0
monociti 6.0
albuminemia 5330
PSA 1.04
PSA libero 0.17
Testosterone 3.53
Testosterone libero 10.23
SHBG 21.8
Esami del 02/05/2014
Emocromo:
leucociti 5.9
eritrociti 5.58
emoglobina 16.5
ematocrito 48.0
volume glob. Medio 86.0
contenuto medio hgb 29.6
conc. Corp. Media hgb 34.4
RDW-CV 12.8
Piastrine 207
Formula leucocitaria:
granulociti neutrofili 58.0
granulociti eosinofili 5.9
granulociti basofili 0.5
linfociti 29.3
monociti 6.3
Albuminemia 4950
PSA 1.16
PSA libero 0.21
Testosterone 3.34
Testosterone libero 8.60
SHBG 24.3
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' stato preso in considerazione un eventuale tema psicologico come causa principale del suo attuale problema sessuale?

Ancora un cordiale saluto
[#4] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
No ma ci stavo pensando anche se non so bene a chi rivolgermi , la ringrazio per la cortese attenzione
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risenta sempre il suo andrologo di riferimento che sicuramente ha un collega psicologo, esperto in questo tipo di problematiche, con cui lavora.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo alle riflessioni del dr. Beretta nella risposta.

Se le indagini andrologiche hanno escluso un' etiologia organica della sua problematica non significa che lei non abbia nulla di psicogeno.
Le cause psico/sessuologiche correlate al d.e sono tante e tali da obbligare ad una raccolta anamnesi a competente e completa.

Le allego svariate letture che l' aiuteranno a riflettere



http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologic
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1225/Deficit-erettile-un-
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

che ci possano essere problematiche psico-emotive alla base del suo problema erettile non si può escludere anche se i bassi valori di testosterone e le sie risposte alle terapie mi fanno pensare che possa essere presente una problematica organica.
Un esame importante, semplice, veloce per escludere l'ipotesi di patologie organiche è l'esame RIGISCAN facilmente effettuabile consultando uno specialista andrologo che abbia tale semplice apparecchio
Cari saluti