Utente 348XXX
Egr Dott Volevo un parere su alcuni esami fatti per problemi di colite :
PCR (quantitativa 3,8 IU/ml valori normali fino a 5
Fibrogeno funzionale 366 mg valori normali 150 40
Tempo di protrombina 12 secondi
Attività protombina 100,0 valori normali 70 120
I:N:R: 1,00
Fattore reumatoide 4,3 ml valori normali fino a 8
Volevo chiedere e vero che una pcr superiore a 3 mg espone a rischio cardiovascolare? E che diffferenza passa tra mg e ml .
Resto in attesa di una vostra risposta . Cordialmente Grazie!!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non è assolutamente vero che la PCR si un indice di rischio cardiovascolare.
La PCR aumenta anche se ha un ascesso dentario.
Durante la sindrome coronarica aumenta anche la PCR, ma non perché questa sia un indice di rischio a se stante.
Anche inglobuli bianchi aumentano durante l infarto , ma anche nelle infezioni

MG E DL...UNA È UNITA DI PESO ED UNA DI VOLUME

ARRIVEDERCI
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottore !!!!!!