Utente 358XXX
Salve,
il 15 agosto ho subito una frattura composta del malleolo peroneale sinistro a seguito di una scivolata in montaga. Dopo 6 gironi di fasciatura provvisoria, per permettere alla cavoglia di sgonfiarsi, mi è stato applicato un gesso a stivaletto con tacco. Mi è stato detto che a soli tre giorni dall'ingessatura avrei potuto caricare e di tornare il 17 settembre per togliere il gesso. Ho fatto quanto detto e da più di una settimana che, non sentendo dolori, ho iniziato a girare per casa senza stampelle (prima caricavo il peso ma con l'ausilio di due stampelle). Ieri, invece, sono dovuta uscire nonostante la pioggia e una volta tornata a casa ho sentito qualcosa di diverso al tacco, come se si fosse ammorbidito e oggi lo sento notevolmente più basso. Questo potrebbe causare problemi alla frattura? E' consigliabile andare dall'ortopedico e far controllare l'ingessatura o posso aspettare il 17 e continuare a camminare senza stampelle?
Grazie per l'attenzione.
Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sulla scorta del racconto che ci ha riportato ritengo sia prudente un controllo ortopedico al fine di stabilire che non ci sono state complicazioni che possono inficiare in qualche modo la guarigione definitiva.
AUguri
[#2] dopo  
358401

dal 2014
Salve,
la ringrazio per la risposta.
Ieri ho tolto il gesso è l'ortopedico non ha riscontrato problemi nella frattura, mi ha però conisgliato di portare un tutore per 12 giorni durante i quali posso caricare, ma con l'uso delle stampelle.
Mi scusi se approfitto della sua disponibilità ma ora ho un dubbio riguardo l'uso del tutore, questo va portato anche mentre si dorme?
La ringrazio per la futura risposta.
Cordiali Saluti.