Utente 762XXX
sono un ragazzo di 28 anni da 2 mesi ho subito 3 interventi a breve distanza di cui il primo in laparoscopia per l'asportazione di una formazione neovegetante a 7 cm dal retto, il secondo per l'immisione della sacca per la conseguente ileostomia e in fine per un ascesso in basso a dx in seguito ad una imprevista infezione.ora tornato a casa non riesco ad eiaculare. da cosa può dipendere? dal fatto che ho tenuto il catetere vescicale o da altro?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la retroeiaculazione puo' essere una conseguenza delle terapie e complicazioni chirurgiche che riferisce.Ne parli con il chirurgo che L'ha operata.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una asportazione di una formazione vegetante a livello del retto basso ( avvenuta sicuramente in profondità se ha richiesto la confezione di una derivazione intestinale con ileostomia) potrebbe aver provocato alterazioni alle strutture che decorrono nel contesto della fascia di Denonvilliers e delle banderelle periprostatiche tanto da alterare i meccanismi eiaculatori.
Ne parli con chi la ha operata anche se dubito che un chirurgo possa ammettere di aver potuto ledere o voluto ledere o leso tali strutture.
io aspetterei alcuni mesi prima di trarre conclusioni definitive, spesso si tratta di fenomeni transitori
cari saluti