Login | Registrati | Recupera password
0/0

Tac e visibilità di un angioma

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2005

    Tac e visibilità di un angioma

    Salve dottori,
    ho una semplice curiosità che spero vogliate soddisfare.
    Tramite ecografia mi era stato diagnosticato un angioma di 6 mm. a livello del V segmento del fegato.
    Mi veniva, dunque, consigliato di sottopormi a una TAC con contrasto all'addome superiore.
    La TAC NON ha evidenziato alcun angioma.
    Allora, mi chiedo: l'angioma ce l'ho o no? La TAC non avrebbe dovuto evidenziarlo meglio dell'ecografia?
    Sono confusa.
    Grazie per la risposta.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 9680 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Se una ecografia rileva un angioma epatico.....è perchè
    Lei HA un un angioma ! L




  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 9680 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Se una ecografia rileva un angioma epatico...è perchè
    Lei "HA" un angioma. La diagnostica degli angiomi epatici si basa essenzialmente sulla ecografia.
    Metodiche quali Tac con mezzo di contrasto, Risonanza magnetica, angiografia, scintigrafia con emazie marcate, vengono utilizzate per la conferma diagnostica dei casi "atipici".
    L'angioma epatico in ogni caso è assolutamente benigno, non degenera in neoplasia, e se di piccole dimensioni ,come il Suo, è asintomatico e non necessita di alcuna terapia.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 40 Medico specialista in: Radiologia

    Risponde dal
    2005
    Uno dei due esami eseguiti è viziato da errore tecnico o diagnostico.
    E' più probabile si tratti della TC, per problemi legati alle piccole dimensioni dell'angioma e a dettagli tecnici che è inutile elencare in questa sede.
    In linea generale l'Ecografia è molto affidabile nell'identificazione delle lesioni epatiche, meno nella diagnosi di natura dlle lesioni identificate.
    Se l'Ecografia evidenzia un sospetto angioma sarà necessario ricorrere a TAC o RM nei seguenti casi:
    -assenza dell'immagine nei precedenti controlli eseguiti in passato dal Paziente
    - storia del Paz. di interventi chirurgici per tumori dell'apparato digerente
    -aspetto non caratteristico all'esame ecografico
    Paolo Diotallevi, Roma
    Medico Radiologo






  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 36 Medico specialista in: Radiologia

    Risponde dal
    2000
    Gentile Signora, l'angioma epatico è di frequente riscontro occasionale nella popolazione sana che si sottopone ad ecografia addominale.
    Un angioma del diametro di 6 mm, di riscontro occasionale in paziente senza altra patologia si considera privo di significato patologico; a titolo prudenziale viene controllato dopo sei mesi con ecografia.
    In angiomi ecograficamente tipici di cosi' piccole dimensioni si ritiene che non sia necessario approfondimenbto diagnostico con la TC.
    Quindi, nel suo caso, il piccolo angioma può benissimo essere non visualizzato da un esame TC routinario.
    Non vi è quindi a mio avviso conflitto fra gli esiti dell'esame ecografico e TC.

    Cordialmente
    Dott. F. Peruzzi



  6. #6
    professionista non più iscritto (id: 2114)
    Concordo con i Colleghi Radiologi che Le hanno fornito complete ed esaurienti risposte al Suo quesito.
    Cari saluti

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2005
    Grazie a tutti i dottori per le loro risposte.
    Preciso che la TAC mi era stata prescritta in quanto in presenza di una delle condizioni enunciate dal Dott. Diotallevi, cioé "assenza dell'immagine nei precedenti controlli eseguiti in passato dal Paziente".
    L'ecografia che evidenziava l'angioma risale al 2003.
    Nel 2005 mi sottoposi a un'altra ecografia che non "vide" l'angioma.
    Continuando a persistere dolori e bruciori al lato superiore destro dell'addome (in assenza di calcoli alla colecisti), la dottoressa mi prescriveva la TAC.
    Adesso sono molto arrabbiata:
    1) perché mi sono sottoposta inutilmente ad un esame invasivo quale è la TAC che credevo avrebbe evidenziato la causa dei miei fastidi e che, invece, non ha nemmeno "evidenziato" l'angioma;
    2) perché i miei disturbi all'addome superiore destro continuano e non so più che accertamenti eseguire per stabilirne la natura.
    La dott.ssa ormai si limita a prescrivermi antispastici che, comunque, NON alleviano i miei sintomi.
    Per favore, AIUTATEMI: CHE ALTRO DEVO FARE?????????
    GRAZIE



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 36 Medico specialista in: Radiologia

    Risponde dal
    2000
    Gentile Signora, se ecografia e TC non hanno evidenziato patologia a carico dell'addome superiore (il piccolo angioma epatico non causa dolori e bruciori), il dolore e bruciore avranno una causa che il suo medico cercherà con l'esame clinico e, se lo riterrà necessario, con esami strumentali del tratto digerente.
    Cordialmente,
    Dott. F. Peruzzi



  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 16 Medico specialista in: Radiologia interventistica
    Radiologia
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Risponde dal
    2005
    Egregia Signora,

    Concordo pienamente con il Dottor Peruzzi.I dolori ed i bruciori da lei riportati non possono essere messi in relazione alla presumibile presenza dell'angioma. La Tac, sebbene negativa per angioma epatico, ha se non altro escluso la possibile presenza di patologie di altra natura in sede addominale. Credo che un esame clinico dettagliato associato ad eventuale esame strumentale mirato del tratto digerente potra' facilitare il raggiungimento della diagnosi finale.

    Cordilai saluti,
    Dr Tommaso Lupattelli



Discussioni Simili

  1. Una zona iperecogena
    in Radiologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/01/2009, 15:54
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07/01/2009, 18:51
  3. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09/02/2009, 12:50
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01/03/2009, 18:03
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/03/2009, 15:50
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,20        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896