Utente 358XXX
Salve, in data 24/04/2014 dopo un brusco movimento dovuto al sollevamento di un peso ho accusato un forte dolore nella zona lombare, sono stato trasportato al PS dove è stata eseguita una RX rachide lombosacrale e una TC rachide lombosacrale SMDC2 livelli,
Sono stato dimesso con la prescrizione di una RMN da fare in esterno
. L'esito della Rmn è il seguente: Modesta scoliosi dx convessa al passaggio dorso-lombare con leggero slivellamento delle ali iliache ed accentuazione della fisiologica lordosi. Evidente infossamento della limitante somatica superiore del corpo L2 con modesto edema spongioso, muro posteriore in sede compatibile con crollo vertebrale in fase subacuta. Spazi intersomatici conservati con sostanziale normalità del tono e trofismo dei dischi esaminati Canale vertebrale e canali radicolari di ampiezza nei limiti. Minimo bulging in sede canale dx livello L4- L5 e di tipo armonico a livello L5-S1.
Quindi al controllo ortopedico (18/05/2014) mi è stato prescritto il busto F 35 -100 che ho portato x 3 mesi fino al 14/08, ho effettuato come da prescrizione massoteratpia, laserterapia, magnetoterapia cicli terminati in data 18/08 nel frattempo continuo a prendere il calcio ( vista la carenza)e il MMG mi ha prescritto il colecalciferolo, la densitometria ossea,e prenotato per un ciclo di Idrokinesiterapia

Il problema è che da una settimana è ritornato il dolore nella sede della frattura che non avevo da mesi, per questo sono molto preoccupato perchè sono stato assente dal lavoro per tre mesi di fila.
Ringrazio anticipatamente per la risposta Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non è possibile stabilire solo con la Sua descrizione le possibili cause del dolore attuale. Se si è fratturato una vertebra sollevando un peso è probabile che la qualità dell'osso non sia ottimale, ma a questo dubbio risponderà la Densitometria. Le suggerisco di tornare dall'ortopedico che L'ha seguita fino a un mese fa per escludere un ulteriore crollo della vertebra e per prendere i necessari provvedimenti.
Nell'attesa eviti i movimenti che causano dolore e comunque la flessione del busto: per capirci, usi i mocassini per non doversi allacciare le scarpe
Cordiali saluti