Utente 358XXX
Buongiorno
scrivo per chiedere un consiglio riguardo mio figlio che a Novembre compirà 2 anni.
Tra i 10/11 mesi ha avuto due infezioni alle vie urinarie quindi abbiamo fatto un'ecografia da cui è risultato una displasia al rene destro. Ci siamo rivolti ad un nefrologo e abbiamo fatto una cistografia da cui è risultato un reflusso VU terzo grado des. uretra normale. Per questo ha iniziato la profilassi antibiotica. Dopo qualche mese abbiamo eseguito una scintigrafia renale statica dmsa ed è risultato che il rene destro è funzionante al 5%.
All'ultimo controllo dal nefrologo ci siamo accorti che, nonostante la profilassi antibiotica, aveva un'infezione in corso (senza alcun sintomo). Per questo abbiamo fissato un incontro con il chirurgo che ci ha detto che procederà con l'asportazione del rene in laparoscopia.
Secondo voi è giusto procedere con l'asportazione?

Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
in casi in cui la funzionalità renale sia compromessa, a causa delle infezioni urinarie o del reflusso vescico ureterale, purtroppo la stessa funzionalità viene meno per motivi cicatriziali.
l'intervento laparoscopico o open che sia , in caso di mancato funzionamento del rene, secondo le linee guida più moderne risulta essere l'intervento previsto.
consiglierei comunque di sottoporlo ovviamente con il consenso del collega chirurgo ad ulteriore scinitgrafia.
Cordialità