Utente 769XXX
64 anni - familiarità per cardiopatia ischemica- stato post infartuale intervento bypass 1986 con safene-stato post infartuale 2°intervento bypass 2001 con mammarie e safene - dopo 50 giorni infarto trattato con ripetute angioplastiche su bypass e coronariche su circolo nativo e graft - 2003 ripetute angioplastiche con stent semplici e medicati - 2007 reintervento urgente di bypass aortocoronarico (SVG-IVA, SVG-DP,SGV-MO)decorso p.o. reg.- maggio 2008 ripetuti dolori toracici trattati con nitrati ev. (Troponina negativa) - Sottoposto a cardio TAC evidenzia bypass Cdx pervio - ostruzione IVA distale al by pass - CFX e MO (vasi mal visualizzati) parzialmente ostruiti. Preso atto della situazione chiedo se in Italia o paese estero esista qualche struttura che mi possa aiutare.
Con i miei più sinceri ringraziamenti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,per poter stabilire se esistono e quali margini di intervento ci possono essere bisogna conoscere in dettaglio quale sia la situazione di pervietà dei vasi e dei vari grafts;quando ha eseguito l'ultima coronarografia?attualmente ha avuto ancori altri episodi di dolore?che terapia sta facendo?ha eseguito anche un ecocardio?
Cordiali saluti