Utente 358XXX
Salve,
sono un ragazzo di 29 anni e ho sempre avuto una fobia riguardo i nevi che possiedo sia per un fattore estetico ma soprattutto di salute. Ho molti nevi sul tronco ( > 100) tra i quali molti displastici e congeniti. Effettuo controlli dermatologici costantemente ed è andato tutto bene fin'ora a parte 2 nevi che ho dovuto togliere una settimana fa per i quali sto aspettando l'esame istologico, ma il dottore ha detto di non preoccuparmi.

La mia preoccupazione è un'altra però: ho il terrore di diventare un mostro... ogni anno noto nuovi nevi sul mio corpo e ciò mi spaventa, ho paura di riempirmi completamente con l'avanzare dell'età. Già mi vergogno ora tanto da non tolgliere la maglietta al mare e se penso che sarà sempre peggio non ci vado proprio più al mare. Mi chiedevo: c'è un modo per evitare o minimizzare la crescita di nuovi nevi? Un ragazzo con molti nevi come me è destinato a finire ricoperto completamente di nevi?

Grazie in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
Pare proprio che i nevi siano elementi presenti sin dalla nascita e che il fatto che si evidenzino successivamente, cosiddetti nevi acquisiti, possa essere semplicemente dovuto ad un fenomeno di pigmentazione melanocitaria insorto nel corso dello sviluppo. Alcuni autori sostengono altre teorie più complesse, ma in generale sappiamo che comunque non è possibile prevenire la loro comparsa.
Trovo difficile che lei possa riempirsi di nevi: al contrario il loro numero dopo i quaranta anni tende a ridursi per fenomeni di involuzione spontanea di questi elementi , ma sino a quell'età è normale che se possano evidenziare dei nuovi.
Cordiali saluti