Utente 359XXX
Vi chiedo aiuto perché è da due anni che combatto con questa patologia.
nel 2012 mi viene diagnosticata la sifilide (non si è mai capito a che stadio o no me lo sapevano dire) e mi vengono praticate in ospedale quattro iniezioni (2x settimana) di penicillina. tralasciando che dopo le prime due iniezioni ho iniziato a vedere tutto nero, fischio alle orecchie e sono stramazzato a terra sudando freddo...le cose già dopo un mese dalla terapia sembrarono migliorare e così per oltre 6 mesi. dopo sei mesi inizia emicrania persistente, dolori ai reni persistente, bottoncini sulla lingua e infiammazioni varie al palato duro. ripeto gli esami e sono positivi (non avevo rapporti sessuali da prima che facessi la prima cura). mi reco dal dermatologo che mi diagnostica una sifilide latente e mi fa fare altre 6 punture (2x settimana) e tutto si calma nuovamente. arriviamo a giugno scorso e riappaioni gli stessi sintomi (emicrania, reni, balanite, etc) e ancora nessun rapporto sessuale. vado dal dermatologo che mi fa fare altre due punture in unica seduta. ad oggi ho ancora la balanite e sintomi lievi ma ci sono e non sono spariti.
non so più come uscirne e sono francamente sconfortato.
ho la sensazione che le ultime due iniezioni non abbiano sortito alcun effetto.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
dovrebbe postare la cronologia degli esami per vedere la evoluzione e come è andato il follow up
Da lì si capirà se la terapia ha avuto successo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Gent.le Dott. Griselli ecco i dati richiesti:

prima diagnosi agosto 2012:
Anti HIV 1/2 Neg.
Treponema Igg Positivo Igm Positivo
TPHA 1/2560
VDRL positivo

Seconda diagnosi (quella definita latente) febbraio 2013:
Anti HIV 1/2 Neg.
Treponema Igg Positivo Igm Positivo
TPHA 1/320
VDRL positivo

ultima diagnosi
test non richiesto dal dermatologo ma richiesta di effettuare comunque due iniezioni

spero le siano utili questi dati.
di certo mi sembra che i sintomi siano altalenanti e si acutizzino se sono sotto stress.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
la presenza di IgM , associate alla positività per quanto non quantizzata della VDRL devono spingere a ulteriori accertamenti, e certamente possono suggerire una attività treponemica che obbliga ad ulteriore terapia penicillinica (immagino faccia Benzilpenicillina benzatinica)
Per il futuro potrebbe essere utile avere gli esami quantizzati (la semplice positività della VDRL non mi dice nulla).cioè dosaggi scalari (1/4,1/8,etc).
faccia anche l' FTA AbS IgM e igG quantizzati (!).
Se fa i qualitativi , ma non i quantitativi , il follow up sarà assai difficile.quindi , a mio parere, andrebbero chiesti esplicitamente.

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Grazie infinite dottore! procederò come da lei consigliatomi. spero finalmente di poter mettere la parola fine a questa sofferenza anche perché in internet si leggono cose non sempre vere...ad esempio il sifiloma primario è indore..non è vero dipende dalla zona di comparsa lo dico per esperienza in prima persona o ancora che i sintomi se non curata spariscono passando allo stato latente...non è vero io ho avuto gli stessi sintomi per mesi e passavano solo con le iniezioni. non credo che per questa patologia si possano dare dei tempi e sintomi generici perché da quanto ho visto varia di caso in caso.

ad ogni modo grazie ancora per la cortese e celere risposta