Utente 359XXX
buon giorno a tutti, ringraziandovi in anticipo provo ad essere breve e chiaro, il mio problema scoperto in seguito ad attività subacquea è il seguente La parete ossea che divide il seno mascellare dalla cavità orbitale destra è troppo esile e quindi rende appunto pericolosa l azione di compensare necessaria per le immersioni, potrebbe rompersi con conseguenze pericolosissime, per questo dopo alcune disavventure, per fortuna risolte, sono stato costretto ad interrompere la mia passione. Volevo gentilmente sapere se esiste un intervento o un modo per risolvere il mio problema o se mi devo arrendere e rassegnare.... Ogni consiglio parere è molto gradito grazie. Marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
potrebbe essere cosi cortese da precisare chi (familiare, amico, istruttore subacqueo, medico, specialista o altro individuo) le ha fornito questa spiegazione?
Per rispondere alla sua domanda non esiste l'intervento a cui lei fa riferimento poichè si interviene solo in caso di frattura del pavimento orbitario (o del tetto del seno mascellare, si parla della medesima struttura anatomica) e conseguente apertura di una breccia ossea, una soluzione di continuità che viene chiusa con materiale adeguato, ma non per rinforzarlo poiché, precisamente, madre natura fornisce lo scheletro del massiccio facciale di strutture ossee che, per quanto sottili o esili, sono perfettamente in grado di assolvere alla loro funzione, fintanto che un trauma non ne determini appunto la frattura.
In attesa di Sue ulteriori informazioni la saluto cordialmente
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
..durante un immersione ho accusato un forte dolore sopra l'occhio destro come un pungiglione e la parte si è gonfiata il fastidio e il male alla testa sono durati qualche giorno cosi ho fatto i dovuti controlli e Tac e la diagnosi scritta nel precedente messaggio mi è stata fornita da dottori qualificati che descrivono il mio caso come unico più che raro.. mi sono sottoposto su consiglio di ottorino ad un intervento di setto plastica e microchirurgia ai seni mascellari, intervento riuscito nei migliori dei modi ma che comunque non mi permette di risolvere il problema ...dopo l intervento non ho più praticato lo sport subacqueo in quanto mi è stato detto che rischierei in queste condizioni infezioni o addirittura di perdere l occhio e che sono stato fortunato perchè poteva andare molto peggio.
ironicamente l unica soluzione da quanto ho capito sarebbe quella di fratturare il pavimento orbitario ;) per poi intervenire ... attendendo cortesemente altri,se possibili, consigli ringrazio per la disponibilità.. Grazie.....
[#3] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Buongiorno
prendo atto di quanto comunicato e le confermo trattarsi di una condizione del tutto significativa e molto rara.
Fermo restando che per dire di più occorre poter valutare l'esame in oggetto il consiglio é di rivolgersi ad uno specialista maxillo-facciale presso l'ospedale della sua zona, dove in Verona, come in Vicenza ed in Padova sono presenti reparti con professionisti di grande esperienza, per porre il problema. A lei la scelta quindi per sua comodità organizzativa.
Non ritengo che la frattura del pavimento orbitario consenta durante l'intervento di migliorare la condizione attuale, essendo per altro conseguenza di un evento traumatico.
Inoltre considerando la sede del dolore percepito ed il pregresso intervento otorino che non ha, prevedibilmente, migliorato la situazione, le ribadisco che una consulenza specialistica maxillo-facciale potrebbe completare la valutazione del problema e consentire di valutare eventuali trattamenti oppure sancire la assoluta singolarità del suo caso e quindi le dovute attenzioni che lei prudentemente e correttamente adotta.
Consideri che quanto detto risulta in termini generici invece, e che il consulto dello specialista potrà essere invece esaustivo ed personalizzato.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
buon giorno
prendo atto e la ringrazio per la disponibilità e i consigli.
Grazie cordiali saluti.