Utente 359XXX
Buongiorno!

Circa 10 giorni fa ho iniziato ad accusare dolori continuativi localizzati tra il basso ventre (destro) e la parte alta della gamba (destra), focalizzati maggiormente sul testicolo destro; tale situazione mi arrecava difficoltà nel camminare in quanto presente anche sensazione di pesantezza al testicolo destro. Tali dolori si attenuavano solo quando mi coricavo a letto a gambe ferme e distese.

Dopo un paio di giorni sono andato dal mio medico di base, che a seguito di palpazione mi ha prescritto un "ecocolordoppler scrotale, con studio di varicocele e torsione testicolare" in quanto ha ipotizzato un possibile varicocele dx sintomatico. Inoltre mi ha prescritto Arvenum500, per tre volte al giorno.

Trascorsa circa una settimana, ho effettuato l’ecografia, il cui esito dello specialista in radiologia è il seguente.

Testicoli ed epididimi di dimensioni, morfologia ed eco struttura nei limiti della norma.
Al corpo dell’epididimo di dx si apprezza minuta cisti di 5 mm.
Non ispessimenti delle tuniche scrotali.
Presente varicocele di I grado a sinistra, con le vene del plesso pampiniforme che raggiungono un calibro massimo di 3.3 mm con manovra di Valsalva.
Tale reperto si conferma al successivo color-doppler dove si apprezza un costante e prolungato reflusso.
Regolare la vascolarizzazione intraparenchimale di entrambi i testicoli.
Non si evidenziano idroceli.

A distanza di una settimana i dolori tra il basso ventre e la parte alta della gamba sono andati via via diminuendo (una volta ho percepito una senzazione di prurito), anche se tuttora permangono piccole fitte (nella frequenza di una ogni 2-3 ore) e una leggera sensazione di pesantezza, sempre al testicolo destro.

A questo punto, vi chiederei gentilmente:
- I dolori che sento tuttora al testicolo destro sono imputabili alla cisti (rilevata da eco) o ci può essere dell’altro? Può essere il varicocele presente nel testicolo sinistro (quindi non destro come ipotizzato dal medico di base prima dell’eco) che di riflesso genera sensazione di dolore localizzata nell’altro testicolo?
- Posso riprendere l’attività sportiva, che avevo sospeso temporaneamente, o ci possono essere complicazioni? (palestra/pesistica leggera non agonistica/corsa, nuoto). Stessa domanda per l'attività sessuale.
- Mi consigliate altri esami? (es. spermiogramma).

Vi ringrazio anticipatamente per la cortesia e l’attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,senza poter visitare,direi che sia la cisti che il varicocele possano determinare la sintomatologia trasmessa.Penserei più ad un risentimento erniario e/o pubalgico.Soffre di sciatalgia?La ripresa dell'attività sessuale e sportiva può solo giovare a chiarire il quadro diagnostico.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno Dottore!,
la ringrazio per la tempestiva e puntuale risposta!
In effetti recentemente soffro di dolori riconducibili a una possibile sciatalgia lato destro.
Pur capendo che si tratta di una "visita a distanza", se posso e nei limiti del possibile, le vorrei fare alcune altre domande:
- per quanto riguarda la terapia con Arvenum500, mi consiglierebbe di continuare comunque ad assumerlo?
- mi consiglia di ripetere gli esami ecocolordoppler con una certa frequenza (esempio 1 all'anno) per tenere sotto controllo il varicocele al testicolo sinistro?
- la cisti dev'essere rimossa?

Grazie ancora, cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un controllo clinico periodico,annuale,assieme ad un esame seminale,é sufficiente.Se non si infiamma,non é necessario rimuovere la ciste.Non credo che sia opportuno procedere con la terapia in oggetto,fino a prova contraria.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio nuovamente,
cordiali saluti.