Utente 359XXX
Buongiorno,
circa tre anni fa ho iniziato a soffrire di depressione. La diagnosi più gettonata era personalità ossessiva.
Ho fatto psicoterapia per due anni accompagnata negli ultimi 6 mesi da una terapia composta da olanzapina, sertralina e xanax la sera.
Già durante il periodo di depressione avevo notato un calo della libido e soprattutto la difficoltà a raggiungere un erezione.
Sono scomparse le erezioni spontanee, invece quelle mattutine non sempre ma ci sono. Se stimolato raggiungo l'erezione, ma poi ho difficoltà a mantenerla.
Premetto che la depressione ormai la ritengo superata e da quasi un anno non prendo più farmaci... ma il problema persiste.
Ho urgente bisogno di risolvere il problema. Volevo chiedere anche qualche contatto su Milano perchè non saprei a chi rivolgermi.
Grazie,
Andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la depressione é una malattia e la disfunzione erettile viene considerata un sintomo,nel suo caso,di una malattia psichica che,nel tempo,si guarisce.Le erezioni spontanee non hanno alcun valore clinico e non sono un riferimento di benessere.Una diagnosi andrologica,basata su di un corretto inquadramento ormonale e vascolare,oltre che sull'esame obiettivo,servirà a chiarirle le idee.Consulti il medico di famiglia.Cordialità.