Utente 359XXX
Salve,
Ho 23 anni ed ho sempre sofferto di eiaculazione precoce, che avviene 10-20 secondi dopo l'inizio della penetrazione.
Il mio urologo di fiducia mi ha prescritto la pomata anestetica EMLA, ma senza successo.
Allora mi ha prescritto il Daparox, dicendomi di aumentare leggermente la dose ogni giorno fino a quando non avessi raggiunto un buon compromesso.

Dopo sei mesi di assunzione irregolare (2 mesi si, stop di 1 mese, ecc.) sono arrivato al punto in cui ho bisogno soltanto di 1-2 gocce al giorno per avere un rapporto soddisfacente.
Preciso che la prima eiaculazione avviene comunque entro il minuto, ma con la seconda riesco ad avere un rapporto di buona durata.
Il problema che mi si pone è che ho letto che il farmaco ha la durata di 56 giorni dopo l'apertura, ed usandone in porzioni minime, dopo 56 giorni ne rimane una quantità sostanziale.

Dopo questa scadenza il farmaco può diventare pericoloso o perdere di efficacia?
Posso continuare ad assumerlo?
Come devo procedere?
So che non è una soluzione al problema ma vivendo all'estero ora è diventato più difficile confrontarmi con il mio specialista.
Grazie e buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non sarà ripetendo il rapporto nella stessa seduta a risolvere un disagio sessuale,l'eiaculazione precoce,che è molto diffuso e,se non gestito in maniera corretta, diventa insuperabile.Nel tempo,non riuscirà più a garantirsi un rapporto consecutivo.E' paradossale che siano le modalità del confezionamento a suscitare un interesse circa potenziali effetti nocivi...Ne parli con lo specialista di riferimento o ne consulti un altro.Cordialità.