Utente 103XXX
Buongiorno. Da anni avverto una senzazione di maggiore sensibilità alla parte destra, terminale, del palato duro. A vista non si nota niente e il palato appare perfettamente simmetrico, ma passandoci la lingua ho la sensazione che la parte interessata sia più in rilievo e liscia. Inoltre, premendo con un dito, si indolenzisce lievemente dandomi un senso di prurito. Poi, circa tre settimane fa, ho ricevuto accidentalmente un colpo alla mandibola, a destra, e da allora avverto dolore e senso di ovattamento all''orecchio destro e cefalea che si irradia fino all''occhio. Temo che le due cose possano essere correlate e che una cisti trascurata da anni sia potuta evolvere in qualcosa di maligno. Aggiungo di essere stato negli ultimi tempi da un otolaringoiatra per altri problemi, e lo stesso non si è accorto di anomalie, seppur non avessi fatto presente il disturbo. Idem il dentista dal quale sono stato nel corso degli anni per otturazioni ed impianti. Ho fumato per anni (ne ho 38) e negli ultimi anni sono fumatore e consumatore occasionale di alcolici, anche in passato ho spesso esagerato. Da piccolo, se può avere attinenza, sono stato operato di tonsille ed adenoidi. Devo preoccuparmi? Grazie mille. Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente escluderei correlazioni tra il disturbo del palato con quello riferito a seguito del colpo mandibolare.
Per quanto riguarda il fatto che i colleghi senza la sua segnalazione non abbiano riscontrato anomalie è sicuramente un dato positivo,ma se esiste un fastidio è necessario che Lei lo riferisca alla prossima visita per far si che si facciano accertamenti clinici e strumentali più approfonditi.
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille, Dottore. Sono andato dal dentista che ha effettuato una panoramica senza riscontrare problemi alla mandibola e al palato, rilevando solo un lieve gonfiore dello stesso in un punto, quello che mi provoca dolore alla palpazione, escludendo però qualsiasi patologia grave e proponendomi una tac per approfondimenti, per mia tranquillità. Il fatto che la panoramica non abbia evidenziato lesioni può portare già ad escludere un tumore? Scusi la domanda diretta, ma sto entrando in un circolo ansiogeno di ricerche su internet. RingraziandoLa per l'attenzione, formulo i più cordiali saluti.