Utente 359XXX
Buongiorno,
5 anni fa in un incidente a lavoro, mi si è amputato il polpastrello dell'indice della mano.
Dopo una ricostruzione con della pelle presa dal braccio, il dito non è tornato come pensavo.
Sento sempre male, delle fitte e pressione continua, e ha un colore nero.
Combinazione, qualche giorno fa ho x sbaglio scontrato il dito tagliandomelo leggermente.
Un dolore atroce.
Non ne posso più di questo dolore persistente. E' possibile che davvero non si puo fare piu nulla?
Vi prego aiutatemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

certo, si può fare un rimodellamento con lembo omodigitale, cioè prelevato dallo stesso dito, con tessuto idoneo, analogo a quello del polpastrello, con sensibilità sovrapponibile.

L'innesto cutaneo è un intervento vecchio, che spesso non dà soddisfazione al paziente e che a me, personalmente, non piace affatto.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Infatti il mio dito è nero sopra... Io abito a Genova, ho fatto un intervento a Savona.. Dove mi consiglia di andare a come muovermi?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dopo aver effettuato questo intervento dice che riavrò la sensibilità al dito con meno dolore o sarà solo una questione estetica?
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Savona è un ottimo Centro.


La sensibilità dovrebbe migliorare, ma non posso essere preciso senza vederla direttamente.