Utente 359XXX
Buonasera,
sono un soggetto di 45 anni, ex fumatore e bevitore moderato, recentemente ad un mio conoscente a fronte di una sincope è stata diagnosticata la Sindrome di Brugada.
Il soggetto in questione aveva una storia di blandi svenimenti ma scavando nel passato della sua famiglia è emerso che 2 suoi zii erano morti cuore quarantenni ed all'improvviso.
Anche io ho avuto il nonno paterno morto improvvisamente quarantenne anche se non si conoscono le cause certe che ne hanno provocato il decesso (erano gli anni 50) in seguito ne mio padre ne i suoi fratelli hanno mai accusato malesseri specifici e neppure i miei cugini.
Chiedo, avendo uno stretto familiare sospetto ed avendo una storia di aritmie sporadiche (extrasistole) da quando avevo 20 anni (solo io in famiglia che ne sappia), ma soprattutto visto che si tratta di malattia genetica e ho una figlia piccola, sarà il caso che mi rivolga ad una struttura in grado di slatentizzare la patologia?
Grazie in anticipo per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
La presenza di extrasistoli non è un criterio per fare diagnosi di Brugata. Il primo segno è un alterazione elettrocardiografia che identifica possibili soggetti che hanno la sindrome di Brugada. In alcuni di questi si tratta di avere le sole manifestazioni ECG per cui si dice che hanno un pattern di Brugada. I soggetti che oltre ad avere questo hanno una storia di svenimenti hanno la sindrome di Brugada. Le alterazioni ECG devono essere pero' eclatanti. non basta avere un nonno morto improvvisamente che può' essere molto per mille altri motivi. Si tranquillizzi e se ha fatto un elettrocardiogramma risultato normale, indipendentemente dalle extrasistoli si dimentichi di tutto
saluti
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottore per la sua risposta,
in effetti di ECG ne ho fatti a decine e recentemente anche uno sotto sforzo, tutti negativi, seguirò il suo consiglio.
La saluto.
[#3] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
La prova da sforzo non serve ma se ha fatto un ECG ed è negativo si dimentiche totalmente di questa sindrome . Lìelettrocardiogramma serve per fare la diagnosi in rari casi e nella maggior parte dei casi per porre il sospetto di sindrome di Brugada ma se è totalmente negativo il problema si chiude
saluti