Utente 359XXX
Buongiorno a tutti, chiedo gentilmente gentilmente un altro parere, negli ultimi 4 anni ho avuto una relazione con una donna, il primo anno tutto benissimo, dal secondo in poi peró abbiamo avuto svariate incomprensioni e pause, in quelle pause entrambi abbiamo avuto altri partner, da lí ogni qualvolta tornavamo assieme, ci ritrovavamo in maniera incrementale in questa situazione:
Lei, 3 anni fa ha cominciato a manifestare secchezza correlata a materia biancastra (tipo ricotta) all'interno della vagina curata poi con delle semplici lavande, io la prima volta non avevo nulla!
2 anni fa, invece associata alla stessa situazione a lei si è aggiunto uno spiacevole odore (da pesce) che questa volta ha colpito anche me nelle prime settimane di rapporti, da lí é iniziata un pó la nostra odissea perché da quel momento in poi la situazione migliorava e per poi ricapitolare sempre nella stessa spiacevole situazione, migliorava un paio di settimane assumendo alcuni farmaci prescritti dal ginecologo, poi si ripresentava il problema, vari prodotti farmacologici per l'igiene personale in aggiunta a pomate, bene per un pó ma persisteva il problema di base.
Ad inizio del 2014 ci siamo lasciati nuovamente, il problema una volta lasciati, gradualmente spariva sia da lei che da me, ogni qualvolta ci ritroviamo sfocia nuovamente, per poi sparire nel momento del distacco.
Ora ci stiamo ritrovando, e puntualmente é ricomparso il problema! Verso marzo peró io ho fatto tutta una serie di esami del sangue urine per la donazione avis e anche un tampone al prepuzio, con esiti negativi in entrambi i risultati. Domani andremo entrambi su consiglio del ginecologo a fare dei tamponi piú specifici alla ricerca di COCHICANDIDA-TRICOMONAS-GARDNARELLA-MICOPLASMA-CLAMIDIA
La domanda che piú mi preme é: secondo la vostra esperienza, prendendo in considerazione che lei durante questo anno ha provato anche una nuova relazione durata 2 mesi e conclusasi una settimana prima del nostro primo nuovo rapporto, rimanendo nella piú totale normalitá, io invece mi frequentavo con una ragazza da tre settimane senza riportare alcun tipo di fastidio, mentre successivo al nostro primo rapporto nel giro di tre gg subito si é ripresentato il problema ad entrambi quali : presenza di sostanza biancastra maleodorante a lei ed un cattivo odore e dolore e fastidio all'uretra e nella minzione da me, può essere che sia lo scontro dei nostri due ph che scaturiscano queste manifestazioni, cioé che rimanca un virus incubato apparentemente innocuo con altri partner mentre tra di noi sfocia in questi risultati, xké veramente non si capisce questa cosa! Ringrazio fin d'ora per vostro tempo dedicatomi
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La storia clinica che racconta potrebbe riferirsi ad una vulvovaginite della sua partner ( candida + Gardnerella vaginalis) che va confermata con esame batteriologico a fresco del secreto vaginale.
Lei presenta una balanite conseguente,.
È importante definire la diagnosi con precisione per evitare questo continuo PING-PONG.
SALUTI