Utente 359XXX
Salve,da molti anni ormai soffro di dermatite seborroica,mi fu diagnosticata penso più di dieci anni fa.Fino ad ora l'ho "sopportata" lavandomi i capelli ogni due giorni quando il prurito e la quantità di sebo diventano insopportabili.
Negli ultimi mesi la situazione è decisamente peggiorata,prurito insostenibile e dopo un pò bruciore..sembra assurdo ma anche solo uno spiffero d'aria mi sposta i capelli e impazzisco.
Ho effettuato due settimane fa una visita dermatologica,questo il referto:

Anamnesi: da anni prurito al cuoio capelluto,molto peggiorato negli ultimi mesi.in passato trattamento con finasteride e minoxidil per alopecia androgenetica,riferisce inoltre tendenza ad avere la pelle lucida e molto untuosa,soprattutto al cuoio capelluto.Di solito lava i capelli a giorni alterni e lavarli è l'unica cosa che da sollievo per il prurito.Paziente atopico,polisensibilizzato.Non ha mai effettuato patch test.Gastrite in terapia da due mesi.
Accertamenti eseguiti: anni fa prick test,non documentale,prsitivo ad acari e graminacee.
Esame obiettivo: eritema diffuso del cuoio capelluto in particolare al vertice e in regione frontotemporale,con desquamazione grassa.Pull test: negativo.Miniaturizzazione dei follicoli circa 48% in regione temporale, del 20/25% intorno al vertice.
Diagnosi: dermatite seborroica con verosimile ruolo del pitirosporo in atopico.Alopecia androgenetica di grado 2-3 frontotemporale.

Mi è stato detto di effettuare patch test ed effettuare lavaggi con shampo Sebiprox,Emulsione Kelual e integratore Biomineral 5 alfa.
dopo una settimana la situazione è peggiorata e mi è stato consigliato di interrompere e usare lo shampoo Etrivex e ora,dopo due applicazioni il prurito e il bruciore sono aumentati,non so più che fare! dovrei effettuare un test del capello?
Mi scuso di essermi dilungato e spero in una risposta,grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Converrà effettuare una attenta v.dermatoscopia del cuoio capelluto per ricaavare bene la obiettività. In caso di lesioni compatibili con una DS con fase infiammatoria molto pronunciata e' in genere corretto inizire ,accanto alla terapia cortisonica locale , una terapia antimicotica, talvolta anche generale,ed una terapia lenitiva.
Va valutato con attenzione, anche per i legami con il peggioramento della aga.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta,il problema è che nella mia zona non so a chi rivolgermi,leggo che lei riceve anche a torino,o sbaglio? Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Esatto. Non vorrei però fare'autopromozione , per cui le dico che sono vari gli specialisti esperti.
l'importante è comunque effettuare la visita, per puntualizzare bene la diagnosi.
cordialità