Utente 359XXX
Buongiorno
disturbo per chiedere un parere in merito alla diagnosi che mi hanno fatto per la quale mi hanno caldamente consigliato l’operazione alla spalla. Io ho quasi 71 anni e non so cosa fare anche perché mi hanno dato un tempo molto breve per pensarci dal momento che più va avanti l’età e più l’intervento sarà difficoltoso. Le espongo brevemente la diagnosi dopo l’ecografia:
Ispessimento e disomogeneità eco strutturale del tendine del sovra spinato su base degenerativa con piccola lesione inserzionale parziale sul versante bursale delle fibre più anteriori. Tale lesione sembra interessare oltre la metà dello spessore del tendine. Ispessimento e fine disomogeneità eco strutturale del tendine del sottoscapolare con sottile de laminazione parziale intra-tendinea. Non ulteriori alterazioni dei tendini della cuffia dei rotatori. Iniziali segni di involuzione fibroadiposa del muscolo sovraspinato. Discreto versamento distende la borsa subacromion-deltoidea per borsite. Tendine del capo lungo del bicipite tendente alla sublussazione mediale, modestamente ispessito e disomogeneo a livello del solco bici pitale per tendinosi, con discreta distensione fluida della sua guaina. Modesto versamento articolare gleno-omerale. Artrosi acromion-claveare.
La ringrazio anticipatamente se mi aiuterà a prendere una decisione.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Praticamente ha solo riscritto una risposta di esame ecografico della spalla ma non ha descritto la sua sintomatologia.
In questi casi è difficile consigliare poiché una proposta terapeutica si basa sulla summa di tutti i dati: clinici e strumentali. AQ volte i dati clinici sono più importanti dei dati strumentali.
Se dovessi consigliarle una terapia sulla scorta della sola risposta ecografica dovrei dirle che l'interento chirurgico è l'unica soluzione ma...che tipo di intervento? (intendo dire la tecnica da utlizzare)
Le patologie della spalla sono complesse e per identificarle bene è necessario avere molta esperienza al fine di proporre la terapia più adeguata. Questa si avvale anche di altri dati come l'età del paziente.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno, Dott. Grosso. Innanzitutto un ringraziamento per il tempo prezioso che mi ha dedicato. Come ha ben detto Lei, ho inserito solo l'esito dell'esame pensando che i sintomi non fossero importanti.Eccoli:il braccio mi fa male quasi sempre quando sono a letto a dormire e ho difficoltà a trovare una posizione in cui non sento dolore, così come mi fa male quando alzo pesi e quando sollevo il braccio, anche solo per pettinarmi dietro la testa.Però ho 71 anni e non so se ci sono possibili terapie per evitare l'intervento che, se si dovesse fare, non mi darebbe preoccupazione.
RingraziandoLa ancora, Le auguro una buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La sintomatologia è importantissima così come l'acquisizione di dati clinici durante la visita. Sulla scorta di quanto in mio possesso ritengo che ci sia una possibilità di trattamento non chirurgico mediante infiltrazioni mirate (legga l'articolo: http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1743-iniezioni-sostanze-mediche-spalla.html ).
Comprenderà che, di logica, tale ipotesi è subordinata ad un controllo clinico.
Auguri