Utente 149XXX
Sono risultato in passato allergico agli antibiotici fluorochinolonici. Per alcuni anni me ne è stato prescritto l'uso per combattere ricorrenti bronchiti; sono infatti affetto da leggera bpco, avendo 70 anni.
In particolare usavo Avalox.
Recentemente per curare un caso di otite esterna mi è stato prescritto l'uso di Cilodex gocce, che ho instillato nel condotto uditivo 2 volte al giorno, 4 gocce per orecchio.
Ora la cura è finita; io avevo però notato da alcuni giorni frequenti casi di prurito in diverse parti del corpo, specie di sera e di notte, specialmente attorno ai fianchi, al pube e alle braccia.
Può essere dovuto alla presenza di ciprofloxacina, che è appunto un fluorochinolonico? Conviene che io bandisca anche questo medicamento?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Se fosse stato allergico ai chinolonici non avrebbero dovuto prescriverLe la ciprofloxacina, neanche come terapia locale e neanche in associazione al cortisonico.
Sarebbe opportuno, se non è stato fatto in passato, ridiscutere tale diagnosi (anche alla luce di quanto appena accaduto) con un allergologo che abbia una certa esperienza in reazioni avverse a farmaci.
Saluti,