Utente 355XXX
Salve, a breve dovrò sostenere la discussione della mia tesi. Non c'è cosa che mi crei più ansia e terrore di questo. Ogni volta che devo parlare in pubblico, davanti a 10/20 persone mi sento molto male, mi blocco, mi si annebbia la vista, tremo. Tutto ciò il giorno della laurea verrà amplificato 1000 volte.
Detto questo, l'unico modo di proferire parola quel giorno sarà assumere un ottimo ansiolitico, e vorrei ovviamente che la cosa si ripetesse il giorno della discussione e al massimo il giorno prima.
E' disponibile un ansiolitico monodose o comunque, che non costituisca un spreco di soldi e la tentazione di riassumerlo?
Quali controindicazioni può avere? Potrebbe intaccare leggermente la lucidità mentale per discutere una tesi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Ha un problema generale col parlare in pubblico. Il suo timore dell'ansiolitico è francamente esagerato, ma non è vero che sia il modo più efficace di prevenire questo tipo di fenomeni, anche perché l'uso al bisogno non è sempre efficace nel tamponare le crisi ansiose. Esistono altre terapie, da assumere prima e che non funzionano subito ma dopo alcune settimane.

Ne discuta con il suo medico.