Utente 305XXX
Buona sera a tutti,
sono un ragazzo di 20 anni che negli ultimi 2 anni sono stato soggetto a numerosi pneumotorace. Sono stato operato 3 volte, la prima volta si trattava di emotorace post-traumatico, le altre 2 invece si trattava di pneumotorace recidivo, operate entrambe con pleurodesi. A distanza di 10 mesi si è ripresentato il pneumotorace sempre nel polmone operato. Le dimensione erano molto piccole, circa 1,5 cm e si è assorbito da solo in poco tempo. L'altro ieri ho fatto la radiografia e non risulta esserci più il pneumotorace. Essendo un ragazzo sportivo non riuscirei a rinunciare allo sport, soprattutto alla pallavolo.La mia intenzione era di iscrivermi in palestra ad ottobre per fare pesistica.Posso farlo visto che il pneumotorace è scomparso? posso riprendere normalmente la mia vita? Attendo con ansia i vostri consigli.
Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Michele Malerba
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,bisogna vedere perchè il PNX è plurirecidivo nonostante operato più volte.Senz'altro la pleurodesi eseguita 2 volte non è riuscita ad elidere totalmente il cavo pleurico (immagino che gli interventi siano stati eseguiti in videotoracoscopia), e poi è necessario lo studio del parenchima polmonare con un esame TAC ad alta definizione (HD) per la ricerca di eventuali bolle subpleuriche ( che senz'altro saranno presenti) e in tal caso definire la grandezza ,sede e numero e soprattutto il rischio di rottura.
Non è escluso, in presenza di bolle soprattutto a rischio di rottura, il ricorso ad un ulteriore reintervento per la resezione di queste.
Quindi solo dopo tale indagine penso che si possa esprimere un giudizio clinico del suo quadro toraco-polmonare e di quanto lei chiede .
In tutti i modi può fare una vita normale, eviti solo gli sport e situazioni che comportano variazioni di pressioni barometriche tipo attività subacquea , il fumo attivo e passivo di sigarette e le malattie delle vie tracheo-bronchiali specie quelle stagionali( tutte condizioni che aumentando la pressione endobronchiale possono favorire la rottura di eventuali bolle.
Disponibile per ulteriori chiarimenti invio distinti saluti.
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio innanzitutto per la celere risposta.
Quando si è presentato il problema dopo la radiografia mi hanno fatto anche la TAC.è stata eseguita giorno 09/09/2014
Le riporto ciò che vi è scritto:
TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA (TC) DEL TORACE
Esame eseguito senza infusione di mdc ev con TC m.d
L'esame è stato refertato al monitor.
Falda di pneumotorace anteriore sinistro.
Clip metallica sul versante mediale del seg. apico-post. del lobo sup omolaterale associata a qualche sottile stria.
Non significative linfoadenomegalie mediastino-ilari.

Spero possa esserle utile. Aspetto con ansia la sua risposta
[#3] dopo  
Dr. Michele Malerba
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Gentile ragazzo, è difficile esprimere un giudizio on line su un referto scarno di una TC toracica senza prenderne visione diretta e senza sapere come sono state fatte le procedure di pleurodesi.
Anche se da una sommaria lettura la TC sembra negativa per presenza di bolle superficiali subpleuriche, atteso che per uno studio e ricerca di queste sarebbe meglio eseguire l'esame TC ad alta risoluzione solo dopo il riassorbimento del PNX , ovvero a polmone completamente riespanso.
Premesso ciò, non si può escludere nel suo caso quindi la presenza di “micro”bolle di enfisema di origine distrofica (che piu’ propriamente si chiamano blebs) , evenienza piuttosto frequente nei paz. che hanno avuto un PNX, quasi sempre localizzate sugli apici polmonari, spesso bilateralmente, ed il motivo per cui in taluni pazienti sono presenti non e’ conosciuto con esattezza; è proprio la rottura di una di queste blebs che causa il PNX nel suo caso.
A riguardo è opportuno considerare che la recidiva è certamente la complicanza più frequente: si verifica nel 25-30% dei casi, frequentemente entro 2 anni dal primo episodio e il rischio di pnx dopo un secondo episodio è compreso tra il 50% e l’80% ed il fumo sembra essere il maggiore fattore prognostico coinvolto.
Purtroppo nel suo caso , entrambe le volte che si è ricorso alla pleurodesi ( di cui non specifica se di tipo irritativo-chimica , talco o farmaci antibiotici sclerosanti, e/o abrasivo-meccanica ) questa non ha sortito il risultato sperato ed atteso di una conseguente e completa adesione secondaria del polmone alla parete toracica con elisione totale del cavo pleurico, condizione indispensabile e alla base della prevenzione delle recidive.
In tutti i modi le ribadisco che può fare una vita normale, può fare attività fisica e palestra escludendo sforzi fasici ovvero sollevamento pesi, spingere oggetti contro resistenza ed eviti solo gli sport e situazioni che comportano variazioni di pressioni barometriche tipo attività subacquea e alpinismo ad alta quota, il fumo attivo e passivo di sigarette;mantenga in salute i suoi polmoni evitando di fumare
Pertanto, in ultimo viva una vita del tutto tranquilla e senza particolari restrizioni salvo i consigli sopra riportati (soprattutto le immersioni NO!) , non si lasci condizionare oltre misura nella sua vita dal pericolo dell'eventuale recidiva, perchè questa e’ indipendente dall’attivita’ lavorativa o dalle abitudini di vita: solo i fumatori hanno una probabilita’ significativamente piu’ alta di averla dopo un primo episodio.
Come pure , sul timore troppo enfatizzato dei viaggi in aereo,questi non sono una controindicazione assoluta, ma relativa, ne’ il non viaggiare la mette sicuramente al riparo da una recidiva: se deve capitare, capita e quasi sempre avviene del tutto a riposo con i sintomi che lei ben conosce per averli provati.
Disponibile per ulteriori chiarimenti invio cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio infinitamente, mi è stato molto d'aiuto. Avevo smesso già da un po' di fumare , non facevo immersioni e non ho fatto sforzi eccessivi a parte giocare a pallavolo. nonostante ciò il pnx è tornato. Non mi faccio paranoie perchè ho solo 20 anni e non rinuncerò al piacere della vita. tra una decina di giorni mi iscriverò in palestra per fare pesistica. eviterò magari esercizi quali squat con peso o la panca libera. Se deve tornare una recidiva pazienza, ma almeno farò quello che desidero.
La ringrazio di nuovo davvero tanto,
cordiali saluti