Utente 774XXX
Salve; sono un ragazzo di 23 anni; ho notato da circa 5 o 6 mesi un calo della capacità erettiva rispetto a quella abituale (fino a 5 o 6 mesi fà era più che soddisfacente); ho effettuato delle analisi ematiche ormonali, come prima cosa in seguito ad una visita andrologica (essendo stato affetto in passato da ipogonadismo ed avendo fatto una cura con menogon con successo (esito dell'ultimo spermiogramma normale))e tutti i valori ormonali (lh, fsh, test libero, test totale, shgb, prolattina...) sono risultati nella norma. A settembre mi dovrò recare di nuovo dall'andrologo per continuare le indagini. Ho notato però che dopo aver fatto il bagno in acqua di mare (acqua che mi risulta fredda come sensazione) riacquisto la capacità erettile a cui ero abituato prima, e la mantengo per un paio di giorni, dopodichè degenera ritornando insoddisfacente. (ovviamente lo riferirò anche al mio andrologo alla prox visita). Secono Voi, da cosa può dipendere questo fenomeno? Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

credo proprio io che lei ne debba parlare con il suo specialista che capire che correlazioni possano esistere tra i due fenomeni
Purtroppo non sono in grado di aiutarla
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 774XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dott. Pozza e gentilissimi Voi medici tutti del forum, sempre in attesa della visita di settembre, mi son soffermato a riflettere in particolare su come trascorro il mio tempo in palestra (pratico body building per 1 ora e mezza al giorno), per ricondurre l'azione dell'acqua fredda marina (che ho interpretato come antiflogistica) a qualche zona del corpo che potesse essere la causa della disfunzione erettile. Ebbene, solo ora ho notato che spesso, interagendo con la panca piana per fare croci pettorali o altri esercizi, per non inarcare la schiena, alzo le gambe a 90° col resto del corpo (che è supino) e ciò provoca la pressione (ahimè, anche abbastanza sostenuta) del pantaloncino, nonchè dei boxer, contro tutta la zona perineale. Potrebbe essere questa la chiave di lettura giusta del fenomeno? Grazie mille.