Utente 235XXX
Salve, dottori.
Mi presento, sono Francesco, ho 23 anni e mi sono sottoposto ieri (26 Settembre) ad un intervento di circoncisione e frenulotomia.
L'intervento è andato bene, non ho avuto particolari problemi e alla medicazione prima di essere dimesso, il medico mi ha detto che andava tutto bene e mi ha consigliato, al posto del classico bendaggio che tiene fermo il pene all'insù attaccato all'addome, di riportare il glande tutto all'interno del prepuzio (quel poco rimasto) e di apporvi una garzina sopra per non farlo scoprire, almeno i primi tempi.

Il fatto è che da ieri sanguina e nemmeno in maniera troppo lieve. Per capirci, con due garze piegate sopra, il sangue arriva a macchiare le mutande.

Il pene è ancora edematoso, ma oggi mi sono deciso a scoprirlo per bene per cercare di medicare a fondo e vedere da dove proviene l'emorragia. Il tutto mi sembrava normale, nessun segno di infiammazione, la sutura pareva integra a parte un punto in cui si è formato una specie di coagulo di sangue, di consistenza gelatinosa e di dimensioni di circa 1 cm, che parte dalla sutura, si espande a bolla ed ha un'estremità libera. E' mobile, dunque, ma pur sollecitandolo coprendo e scoprendo il glande, non è venuto via ed ho preferito lasciarlo lì.

Ad un'ora da questa medicazione mi ritrovo di nuovo le garze completamente impregnate di sangue. Dato che siamo nel weekend e non ho modo di contattare nè la mia dottoressa, nè l'urologo che mi ha operato (in quanto non mi ha lasciato neanche un recapito, e contattarlo è un'impresa anche nei giorni infrasettimanali, tant'è che non mi ha previsto nemmeno visite di controllo), vorrei un parere da voi, almeno sapere se possa essere normale o comunque possa capitare senza tragiche implicazioni.

Vi ringrazio in anticipo per la risposta!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é troppo presto per dare un qualsiasi giudizio sul quadro post operatorio.Se l'emorragia é profusa,si rechi dal chirurgo operatore o al pronto soccorso.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dr. Izzo per la pronta risposta.

Oggi il sanguinamento si è ridotto di moltissimo (praticamente nullo), per cui mi sono tranquillizzato.

Più che altro mi interessava sapere se questo coagulo di sangue abbastanza esuberante che si è formato dalla cicatrice potesse essere qualcosa di preoccupante o sia una cosa che può capitare.

Inoltre oggi, durante la medicazione, ho visto che in corrispondenza del frenulo, subito sotto il meato uretrale, si sono formate due "palline" bianche, come brufoli. Può accadere nei primi giorni? Continuo a non sentire né bruciori né pruriti (cosa che presumo debba sentire uno che ha una ferita che si sta infettando), e con tutto il Betadine e Gentalyn che ci metto sopra, spero vivamente che non sia così!

So benissimo che un consulto diretto è sempre la cosa migliore, non sto qui a chiedere se il mio pene sta bene e non sostituirò la visita dal medico con il vostro responso. Vorrei solo sapere da voi esperti se queste che sto descrivendo sono cose che solitamente accadono, o segnali di per sé non troppo preoccupanti (in modo da aspettare qualche settimana prima di farmi controllare) oppure se dovrei andare subito a farmi vedere. Tutto qua.

Grazie mille!