Utente 290XXX
Egregi dottori
Per diverticoliti ripetute, sono stato operato in laparoscopia circa 20 gg fa per resezione segmentarla del sigma con confezionamento di anastomosi meccanica trans anale T-T. In seguito all'intervento, sono calato circa 15 kg, Il decorso post operatorio è stato normale e mi sono stati tolti anche tutti i punti. Sono stato dimesso da una decina di giorni e sto seguendo una dieta priva di scorie per 10 gg e terapia con lansoprazolo, mesalazina e fermenti lattici. Vado di corpo regolarmente, un paio di volte al giorno e passa gas senza problemi. Avverto ancora qualche dolore per le ferite, dolori che però migliorano giorno per giorno.
Purtroppo da qualche giorno è sopraggiunto un forte mal di stomaco, che parte dal sotto lo sterno e va verso il basso, dolore che mi da molto fastidio e che si attenua solo durante il riposo a letto. Mi ero recato in pronto soccorso e mi hanno diagnosticato una gastrite, curata con aggiunta di domperidone alla terapia giá in corso. Dopo un paio di giorni la situazione è migliorata, ma ieri dopo pranzo è tornato il dolore , che si è accentuato nella giornata di oggi. Da quando mi hanno dimesso, sto seguendo una dieta senza scorie, praticamente in bianco ( minestrina, pollo/tacchino, pesce e patate lesse, bevendo solo acqua ovviamente., e fino a quando sono stato in bianco non ho avuto problemi di stomaco. Il dolore è comparso la prima volta 5 gg fa, dopo che avevo aggiunto passata di pomodoro alla dieta, poi con la terapia e dieta in bianco era passato in due giorni.Anche ieri ho mangiato una minestrina al pomodoro e nel pomeriggio è tornato il mal di stomaco. Vi chiedo, questo fastidio puó essere legato al fatto di aver mangiato passata di pomodoro? O può dipendere da altro?
È consigliabile tenere una dieta completa in bianco? E se così fosse, quando potrò tornare a mangiare normalmente? I chirurghi mi avevano detto che dopo una settimana avrei potuto iniziare gradualmente a riprendere a mangiare un po' di tutto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La diagnosi di gastrite dev'essere fatta dopo una gastroscopia. Comunque dopo un intervento chirurgica è possibile che per qualche tempo sussistano disturbi dispeptici. Prosegua con la dista in bianco e assuma qualche spasmolitico in accordo con il medico di famiglia.
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Egr. dott. Rossi, la ringrazio per la celere risposta.
Come detto, da ieri ho ripreso la dieta in bianco, ma i dolori persistono. Ho anche iniziato anche ad assumere un antiacido (Riopan 80), proseguo la dieta in bianco Sperando che il disturbo possa rientrare come è successo qualche giorno fa.
Buona serata
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Fra le possibili ipotesi,non escluderei il tentativo dì sospendere,sempre in accordo con il curante,per qualche giorno l'assunzione della mesalazina.
I disturbi gastrointestinali sono tra gli effetti collaterali.
Saluti