Utente 360XXX

Buongiorno mi sono iscritto in quanto ieri sera ho fatto la più grossa stupidata della mia vita: in un momento psicologicamente difficile sono andato con una prostituta.
Subito mi ha infilato il preservativo e ha cominciato con una stimolazione orale, successivamente abbiamo deciso di passare al rapporto anale, dopo qualche decina di secondi ho sentito il preservativo rompersi e ho estratto immediatamente il pene e ho potuto notare che il condom aveva una lacerazione di circa due centimetri sul lato che lasciava parzialmente scoperto il glande.
Il contatto a preservativo rotto è stato molto breve, si parla di pochi secondi, e il preservativo non aveva tracce di sangue.
Sto malissimo, sia per i sensi di colpa che mi attanagliano sia per la paura di aver contratto l'Hiv avendo un lavoro e una splendida compagna.
Ora vorrei sapere, sono molte le probabilità di aver contratto tale virus in queste condizioni? E' consigliabile il test a 30 gg?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Direi che è difficile , ma è meglio effettuare i vari test per MTS , e certamente anche l'HIV
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore della risposta, ora ho mal di gola e linfonodi ingrossati, devo imputarlo ad un malanno di stagione?
Inoltre avrei dovuto effettuare un trattamento post esposizione?
È possibile quantificare la probabilità di contagio?

Grazie della disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Ora sta certamente somatizzando.
Più ci pensa e più si suggestiona.Non è utile.
Di sicuro è un malanno stagionale . Però rimane valido il consiglio della visita venereologica.
cordialità