Utente 360XXX
Buonasera, sono una donna di 23 anni senza precedenti patologie cardiache (nonno paterno morto per IMA). Le scrivo per un dolore di tipo gravativo che riferisco al torace sinistro (circa 3 costa). è una leggera "morsa" che si manifesta per 1-2 minuti al massimo, che insorge in condizioni di riposo e non è correlata al respiro o al movimento. è un dolore piuttosto localizzato e senza irradiazione, che si manifesta circa una volta al giorno. Non riesco a capire quale possa essere la causa, e pertanto vorrei la sua opinione. In questo periodo sto avendo problemi di natura ORL che, sebbene non gravi, si stanno protraendo da due mesi. In questo periodo ho assunto diversi farmaci per os (antibiotici e antinfiammatori, fluimucil); in seguito a una sensazione di bruciore di stomaco ho iniziato ad assumere pantoprazolo 20mg/die. Sono una persona piuttosto ansiosa e so che questo influisce molto.
Mi rendo conto che senza un esame clinico sia difficile fare diagnosi, ma vorrei sapere se secondo lei il dolore toracico possa essere di origine cardiaca, oppure reumatica (magari correlata ad una infezione ORL di cui non ho ancora diagnosi), oppure ansiogena.
Inoltre, riferisco anche "sfarfallii" cardiaci di durata molto breve, circa 1-2 secondi, un episodio ogni 5-6 giorni.
Il tutto si manifesta da qualche settimana.
Come mi dovrei comportare?
Grazie per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Sfortunatamente l'identificazioni della causa di un dolore toracico non può' essere fatta via internet. Esegua una visita da un cardiologo che se lo riterrà' opportuno le tara' eseguire un esame ( l'ecocardiografia) che sarà' dirimente
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la rapida risposta. Sono già stata dal medico di base (in relazione agli altri problemi di salute citati) e gli ho esposto il disagio. Per quanto riguarda la sensazione gravativa, è stata liquidata come stress; gli sfarfallii sono stati considerati fisiologici. A distanza di qualche settimana però la situazione è la stessa; non vorrei dover prenotare l'ennesima visita in regime privato, pertanto posso solo richiedere l'impegnativa dal mio medico di base, che però è restio a fare. Capisco che non si possa fare diagnosi per internet, le chiedevo solo una valutazione di probabilità prima di intraprendere un iter che si sovrappone a quelli che purtroppo in questo periodo sono costretta a fare, con ulteriori "perdite di tempo" in ambito lavorativo. Grazie
[#3] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
in presenza di un ECG normale alla sue eta' la probabilità' di malattia cardiaca e decisamente bassa
saluti