Utente 356XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 22 anni e da qualche giorno mi si è presentata una macchia rossa sul glande nella zona dell'apertura uretrale e sono abbastanza preoccupato,non ho pero nessun sintomo ne dolori ne prurito pero ho inoltre qualche puntino rosso sparso sul glande...ho avuto in passato ho avuto come una patina bianca che si formava nella zona del prepuzio...a chi mi devo rivolgere per poterne sapere di più un andrologo, un dermatologo..
Mi piacerebbe avere una risposta indicativa almeno per tranquillizarmi
Grazie per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo reale problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta sempre il suo medico di fiducia, sarà lui ad indirizzarla, in funzione delle osservazioni cliniche che trarrà dalla visita, verso lo specialista più indicato a risolvere il suo problema clinico specifico.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr.Beretta in data 8 ottobre avevo casualmente già prenotato una visita andrologica, ritiene che possa essere idonea nel capire eventualmente le cause?

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, anche per indicarle eventualmente altra valutazione specialistica magari più mirata.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr. Beretta mi è stato prescritto un tampone uretrale, ma volevo chiederle una cosa cortesemente.
Il giorno della visita non avevo particolari segni,anzi quasi nulla, mentre stamattina la macchina rossa si è allargata molto con due puntini bianchi, lui ha ipotizzato possa essere una candidosi.
Volevo sapere cosa ne pensa a tal proposito e se il tampone è in grado di diagnosticare la natura delle macchie?
grazie
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

un tampone con ricerca di miceti, micoplasmi, chlamydiae ed altro ci può dare delle utili informazioni.

Segua l'indicazione ricevuta.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille per la velocità delle risposte e per la sua attenzione dottore, domani sosterrò l'esame e sicuramente l'aggiornerò sugli sviluppi, ma essendo ignorante in materia chiedo un ulteriore chiarificazioni : le specifiche da lei citate sono esami di "routine " nel tampone uretrale o sono delle specifiche da segnalare?
Grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Generalmente sono indagini che vengono fatte "di routine" anche se richiedono terreni di coltura specifici.

Senta ora il laboratorio dove farà le valutazioni indicate.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo Dr. Beretta sono passati molti mesi dalla sua ultima risposta.
La volevo aggiornare e avere magari qualche informazione da lei.

Ho fatto molti esami risultati tutti negativi quali esame urine, tampone uretrale,ma
In questo periodo purtoppo ho avuto molti disagi tra cui dolore al testicolo sinistro, comparsa di due cisti di 6 mm e dolori inguinali che mi hanno fatto recare in P.S .
Li mi hanno diagnosticato dopo accertamenti quali ecografia testicolare - eco -dopler testicolare- visita urologica nulla di cosi significativo se non un'accenno di ernia inguinale.

In reàlta quello che mi preoccupa è che alla mia ragazza hanno diagnosticato un tumore all'utero in fase inziale, e si presuppone possa derivare da un'infezione da hpv già diagnosticagli.

Io presento della macchie rossastre sul glande e una leggera disquamazione testicolare oltre ai crampi alle gambe che nonostante non faccia sforzi mi accompagnato in tutte le mie giornate.
Sono molto allarmato e questo venerdi andro ad effettuare una peniscopia, in attesa di altri accertamenti quali solco balano prepuziale e tipizzazione hpv.

Ultimamente sto anche avendo un frequente bisogno di urinare (quasi ogni ora).

So che il mio "quadro clinico" cosi riferito è sostanzialmente difficile da giudicare ed interpretare ma spero di avere al piu presto un suo giudizio a riguardo.

Sono molto preoccupato anche perchè mi sento sempre molto stanco e debole...

Cordiali Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

quello che ci scrive potrebbe far pensare ad un problema infiammatorio delle vie uro-seminali, corrette poi le nuove indicazioni diagnostiche ricevute; fatte queste valutazioni eventualmente, se lo desidera, ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Dr Beretta la sua celerità nelle risposte è davvero degna di nota e confortante per chi come me vive uno stato d'animo di preoccupazione.

Sicuramente la aggiornero su eventuali sviluppi.

Cordialmente
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!

Qui siamo, se lo desidera, ci riaggiorni!
[#12] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Questa mattina sono andato a fare un tampone balano prepuziale e una tipizzazione HPV...inutile dirle quanto siano stati invasivi, domani mattina avrò la peniscopia.

Le dico che sono molto allarmato poichè ho una macchia rossa sul glande che la Dr. mi ha detto possa essere una balanite...

Io purtoppo sono andato in internet a vedere di cosa si tratta e i miei sintomi li ho riconosciuti cosi come la macchia in una balanite di zoon....

Inutile dirle che purtoppo è molto simile alla Eritroplasia di Queyrat...

Sono terrorizzato.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo, non faccia autodiagnosi affrettate ed inutili ed ora risenta, dopo i risultati delle nuove indagini fatte, sempre il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.


[#14] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo Dr. Beretta inutile dirla che è senza dubbio un mio punto di riferimento al quale potermi rivolgere.

(Le premetto che sono ignorante in materia quindi la prego di interpretare al meglio le mie domande ) Questa mattina ho eseguito la peniscopi presso una clinica a Roma e la dottoressa mi è sembrata molto gentile ma poco chiara nonostante le mie domande.

Non ha trovato nulla di significativo a suo dire, se non un infenzione e dei puntini bianchi che mi ha rimosso (credo documentandomi) tramite crioterapia azoto.
Mi ha spruzzato questo liquido gelato sulle parti interessate,
Rimandandomi però l'esito della peniscopia ad un prossimo incontro tra un mese circa per vedere se ci sono miglioramenti o per vedere se è stato rimosso completamente,oltre ad attendere i precedenti esami svolti tra cui solco balano e tipizzazione HPV.

Quello che vorrei chiederle è.
Cosa mi ha rimosso?non c'è nessun trattamento, terapia,crema da utilizzare per contrastare questa infezione'? se è un'infezione perchè non mi ha comunicato di cosa si tratta? Ci sono possibilità che sia qualcosa di serio? La peniscopia è un esame specifico dal quale si può escludere una patologia importante e quindi essere tranquilli?
Le dico che queste mie insicurezze sono dettate dalla "scarsa" e forse "superficialità" che purtroppo ho spesso riscontato nei medici o dottori che ho incontrato.

La ringrazio infinitamente per l'attenzione dedicatami.
Un cordiale saluto
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

purtroppo non essendo presente all'atto medico, da lei subito, poco posso capire soprattutto se non le è stato comunicato nulla.

La cosa migliore da fare ora è quella di ricontattare "la dottoressa che le è sembrata molto gentile ma poco chiara" e a lei chiedere informazioni più precise, cioè fare le precise domande che lei ha fatto in questa sede.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
[#16] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore ho appena ritirato le analisi, e dagli accertamenti fatti risultano negativi miceti e batteri del solco balano prepuziale mentre sono positivo al tampone uretrale per la ricerca hpv tutti ad alto rischio 51 -59 -73.
Sono agitatissimo, che esami devo fare? C'è una cura per questi casi? Dalla peniscopia non si doveva evincere questa situazione?
Spero in una sua risposta.
Cordialmente
[#17] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Dottore le anticipo che ho un ulteriore aggiornamento.
SONO FRASTORNATO !
Sono andato al Policlino di Roma a fare una visita Urologica/infettivologica (spero si classifichino cosi) e il dottore in questione mi ha detto che NON HO NULLA.

Che l'esame positivo della tipizzazione è riguardante la mia partner e non me...
per le macchie rosse sul glande mi ha dato un detergente intimo e che non devo seguire nessuna terapia.

COME è POSSIBILE AVERE DUE PARERI COSI DISCORDANTI !?!!?

Al ritiro delle analisi mi hanno detto di andare urgentemente da un Urologo per essere seguito e scongiurare neoplasie e dall'altra invece non ho nulla ed devo usare solo un detergente?!

La tipizzazione fatta su di me previo tampone indica la presenza di hpv ad altro rischio è riguardante ME o la mia partner?!

Spero in un suo riscontro .

Cordilamente
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

un riscontro corretto e preciso, da questa sede, è proprio difficile proporlo.

Il consiglio più saggio ed indicato ora è quello di sentire eventualmente, sempre in diretta, una terza campana.

Fatto il tutto eventualmente ci riaggiorni

Ancora un cordiale saluto.
[#19] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Dottore mi scusi, ma è corretto indicare come test attendibile una tampone uretrale al fine di diagnosticare il virus HPV nell'uomo? Il risultato positivo come può non allarmare lo specialista che mi ha visitato dicendomi che non ho nulla?

Non ha valore l'esame? non fa riferimento a me, ma alla mia partner il valore ottenuto?

Capisco che non le è possibile fare una diagnosi , ma da un punto di vista puramente tecnico scientifico come può non avere valore un'analisi ?

Grazie mille per l'attenzione è come sempre gentilissimo e velocissimo nel riscontro.

Cordiali Saluti
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il modo in cui lei pone le questioni fa pensare che il suo specialista molto probabilmente non si è fatto capire oppure non è stato sufficientemente chiaro oppure lei non ha ben compreso il suo messaggio ma sicuramente le cose, sempre da lei riferite, così come sono state articolate, richiedono una nuova rivalutazione della situazione clinica sua e della sua compagna.

Ancora un cordiale saluto.