Utente 772XXX
Salve,
sono un ragazzo di 23 anni. Da qualche giorno (circa una settimana) avverto un sensibile calo nell'avvertire i gusti dei cibi e delle bevande.
Mi sono documentato un po' in internet e ho visto che questa patologia è nota come ipogeusia/ageusia.
Tra le possibili cause ho letto traumi (che non ho avuto) e assunzione di farmaci. In effetti nei mesi di Giugno/Luglio ho dovuto prendere per 2 volte gli antibiotici (a distanza di 1 mese circa) per curare un'infezione del cavo orale.
Però, com'è possibile che il problema si presenti ora, a più di 20 giorni dal termine di assunzione dell'ultima pastiglia di antibiotico ?

Inoltre oggi, a circa una settimana dal presentarsi del problema, ho notato un vistoso ingrossamento delle papille circumvallate.

Vorrei dei consigli su come comportarmi, sulle cure solitamente previste in questi casi e a quali medici rivolgermi.
Inoltre gradirei sapere se posso sperare che questa patologia sia solo temporanea o se dovrò convivere per sempre con questo problema.

Grazie dell'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Possono alterare il senso del gusto anche i colluttori e il fumo di sigaretta.

Non si preoccupi troppo, lasci passare del tempo, dia modo alle papille di tornare alla "normalità".
[#2] dopo  
Utente 772XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio innanzitutto dell'attenzione. Tuttavia non fumo, seguo una dieta alimentare molto attenta all'equilibrio e nemmeno ho usato colluttori.
Effettivamente a causa dell'infezione al cavo orale che ho avuto il mese scorso, a luglio ho veramente usato fin troppi colluttori e pastiglie per il mal di gola.
Ma possibile che il problema si presenti a così tanta distanza temporale (20-30 giorni) ??

Mi scuso per l'insistenza, ma quanto potrà perdurare questa sensazione di assenza di gusto (non distorsione, proprio alleggerimento della percezione, alcune volte quasi assenza) ?

Grazie davvero della disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Matteo Erriu
24% attività
0% attualità
12% socialità
IGLESIAS (CA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente dalla sua descrizione potrebbe trattarsi di una reazione infiammatoria correlata all'uso dei farmaci assunti fino a Luglio...

In ogni caso non sottovaluto la possibilità che (possibilità remota comunque) si possa trattare di una leggera glossite da miceti dovuta all'uso degli antibiotici. In ogni caso continui a controllare se sulla lingua avviene un peggioramento o meno dell'infiammazione e le consiglio di sospendere il colluttorio che stava usando (di quale si tratterebbe in ogni caso?)

Ci tenga informati se a questi sintomi abbastanza sfumati se ne aggiungono altri o se il problema svanirà entro 1-2 settimane.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 772XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio nuovamente della disponibilità e della competenza che mettete a disposizione.

Ieri ho provato a spazzolare la lingua con lo spazzolino, per pulirla bene. A parte la zona del dorso (vicino alle papille circumvallate infiammate, che non riesco a raggiungere con lo spazzolino), il resto non mi sembra nemmeno eccessivamente bianco (non più del normale).

Ho provato a prenotare una visita odontostomatologica ma purtroppo in questi giorni tutti gli studi sembrano chiusi!
Su una discussione aperta da un paziente con un problema simile ho letto che gli è stato consigliato di fare sciaqui con plak out - clorexidina. Oggi sono andato in farmacia a ordinare quello 0,12%.

Può essere utile o me lo sconsigliate nel mio caso ?

Grazie ancora dell'aiuto che mi state fornendo
[#5] dopo  
Utente 772XXX

Iscritto dal 2008
Continuo ad osservare la lingua, e forse mi sto convincendo di avere la candida in quanto attorno alla zona irritata del dorso della lingua in effetti la lingua è molto bianca.

Stasera ho provato ad utilizzare il prodotto di cui sopra, però ho paura di irritare ulteriormente le papille visto che voi mi avete consigliato di non utilizzare colluttori.

Davvero non so come comportarmi!
[#6] dopo  
Dr. Matteo Erriu
24% attività
0% attualità
12% socialità
IGLESIAS (CA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente non si fasci la testa prima del tempo.
Anzitutto consideri che non sempre la candida linguale da la cosidetta pseudomembrana bianca ma a volte può avere aspetti diversi e l'ultima parola spetta solo a chi la visiterà clinicamente.

Se decide di usare un colluttorio alla clorexidina ricordi che quella allo 0,12% va usata per NON più di 1 mese per evitare macchie sui denti ed uno spiacevole effetto lassativo.

In ogni caso ricordi che la candida è solo una teoria (remota) e solo una seria visita ed eventualmente degli esami di laboratorio potranno darle la risposta.

Per concludere al momento la teoria più probabile resta una reazione ai farmaci presi e le consiglierei, prima di assurmene di nuovi, di provare a far "disintossicare" il suo organismo per alcune settimane.

Cordiali saluti e ci tenga informati di eventuali evoluzioni.
[#7] dopo  
Utente 772XXX

Iscritto dal 2008
Grazie nuovamente della risposta.

Proverò ad attendere ancora, magari tralasciando per il momento la clorexidina che, ho letto, può dare a sua volta problemi alle papille gustative (non vorrei peggiorare la situazione).

Spero di trovare presto un odontostomatologo che sia tornato dalle ferie.......
[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La clorexidina, anche allo 0,12%, le diminuisce sicuramente la percezione dei gusti.
[#9] dopo  
Utente 772XXX

Iscritto dal 2008
quindi meglio che lascio stare... uff.

speriamo che passi tutto da solo, ma sono scettico. Il gusto del salato non lo avverto quasi per niente
[#10] dopo  
Utente 772XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto mi scuso per il continuo disturbo che vi sto arrecando, ma in attesa di una visita specialistica siete il mio unico appoggio consultivo.

Volevo mostrarvi le foto della situazione della mia lingua: come si può notare l'ipertrofia delle papille in fondo è molto accentuato. E si vede che in quella zona la lingua è più bianca.

Le foto sono queste :
http://g3boss.altervista.org/1.jpg
http://g3boss.altervista.org/2.jpg

Se possibile, gradirei un vostro ulteriore parere alla luce delle foto (che, spero, vi aiuteranno a capire ancora più a fondo la mia situazione).
Vi ricordo che il mio problema di ipogeusia continua a sussistere..

Grazie di nuovo
[#11] dopo  
Dr. Matteo Erriu
24% attività
0% attualità
12% socialità
IGLESIAS (CA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, purtroppo dalle foto non è possibile fare alcuna diagnosi in quanto le foto cliniche se non vengono eseguite con particolari macchine e con determinate inquadrature rischiano solo di fuorviare il clinico portando a conclusioni sbagliate.

La sola cosa certa che si può intuire dalle foto è l'iperplasia papillare. In ogni caso in assenza di un esame obiettivo dal vivo ogni ipotesi sarebbe azzardata e porterebbe solo danni.

Resta quindi d'obbligo un esame da un collega e magari consiglierei anche qualche esame di laboratorio per escludere la famosa candida.

Consideri che in ogni caso il servizio di questo sito non è dare nè diagnosi nè terapie quindi più di quanto già detto purtroppo non credo si possa fare in questa sede (a meno che non emerga qualche nuovo sintomo in aggiunta alla ipogeusia che ci possa aiutare a fare nuove ipotesi).
Mi dispiace essere stato poco utile ma purtroppo dalle foto ben poco in più rispetto a quanto già scritto si può capire.

Cordiali saluti.
[#12] dopo  
Utente 772XXX

Iscritto dal 2008
Grazie delle delucidazioni. Un'ultima domanda: il problema ormai ce l'ho da più di 10 giorni, e la visita temo non riuscirò ad ottenerla prima di altrettanto tempo. Nel caso fossi affetto da candida, rischio qualcosa aspettando così tanto tempo ?
[#13] dopo  
Dr. Matteo Erriu
24% attività
0% attualità
12% socialità
IGLESIAS (CA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Non eccessivamente, se è presente un'infezione da candida di sicuro non saranno questi 7-10 giorni in più a rappresentare un problema (naturalmente appena possibile faccia la visita e le ripsettive analisi).

Sperando che riesca ad ottenere una diagnosi e una terapia il prima possibile la saluto cordialmente e le ricordo di tenerci aggiornati.