Utente 360XXX
Gentili dottori,
Io dopo essermi sottoposto nel dicembre del 2011 ad un intervento di chirurgia maxillo-facciale presento la parte destra del volto leggermente gonfia, specialmente la Guancia nella parte subito vicino al naso. Sembra che anche la parte destra del naso sia più gonfia.

Io non so proprio cosa fare per ridurre questa asimmetria quindi mi rivolgo a voi. Questo genere di intervento dovrebbe armonizzare il viso e ad oggi, anche se dal punto di vista scheletrico sono migliorato molto, mi sento un po' deluso e frustrato da questo gonfiore che persiste. Io penso che ci siano dei fluidi che fanno fatica ad assorbirai anche perché non penso che il chirurgo mi abbia sistemato volutamente le ossa in modo asimmetrico.

Inoltre non ho ancora recuperato sensibilità alla parte sinistra del labbro inferiore e il mio chirurgo mi aveva detto che entro un anno dall'intervento sarebbe dovuta tornare. È normale?

Durante l'intervento mi è stata portata avanti la mascella e accorciata la mandibola, non so se possono essere utili queste informazioni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile utente sarebbe utile innanzitutto una visita odontoiatrica per escludere cause dentarie, molto frequenti come postumo di interventi ortognatici.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Non penso che sia un problema odontoiatrico perché ho tenuto l'apparecchio fisso per un annetto dopo l'intervento e ancora oggi faccio controlli periodici. Se avessi auto problemi di questo genere penso che il mio dentista me l'avrebbe comunicato.
[#3] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Per quanto riguarda il gonfiore della guancia sarebbe necessaria una visita ispettiva. Potrebbe trattarsi una piccola sporgenza della placca in titanio o di una vite che ha fatto un piccolo granuloma, o altre cose ancora.
Per il deficit sensitivo riferito è possibile che durante l'osteotomia mandibolare sia stato traumatizzato il nervo alveolare inf che vi passa all'interno. Purtroppo è una complicanza non così rara anche se solitamente vi è un discreto recupero col passare del tempo. A distanza di quasi 3 anni difficilmente potrà ancora migliorare.
La cosa più saggia credo sia rivolgersi al chirurgo che l'ha operata.
Cordiali saluti