Utente 312XXX
Buongiorno, a Gennaio 2014 ho eseguito legatura elastica anteriore di emorroidi.
A distanza di una settimana ho eseguito un'altra visita proctologica più anoscopia per il formarsi di un ascesso perianale sfinterico posteriore. Sul referto il medico scrive che ha eseguito la messa a piatto del tramite e detersione.
A Luglio ho fatto un'altra visita in cui il medico scrive: "Cute e mucosa anale nella norma. Normotono sfinteriale. Con anoscopia si apprezza ragade anale posteriore. Modeste le emorroidi interne. Si consigliano semicupi tiepidi seguiti da ciclo con Dilatan due volte al giorno".
Da quando ho eseguito l'incisione dell'ascesso ho sempre secrezioni sierose dalla ragade.
Dopo l'ultima visita di controllo che ho eseguito ieri, il medico mi ha prescritto un altro mese con Dilatan. Mi ha vivamente sconsigliato l'uso di qualsiasi crema, perchè a suo dire rallentano la cicatrizzazione della ragade stessa.
Se fra un mese la situazione non si è risolta mi ha proposto di eseguire un anoplastica.
Volevo chiedere se l'uso delle creme (tipo Antrolin) è veramente dannoso e se ci sono altre strade da percorrere prima di eseguire un intervento chirurgico.

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, l'uso delle creme, può avere un esito favorevole se non si tratta di una ragade cronica, cioè presente da almeno 6 mesi. Un tentativo iniziale in caso di ragade acuta o di recente insorgenza può essere fatto, ma questo comprenderà dipende molto da ciò che il suo proctologo ha visto e diagnosticato e anche quel pregresso ascesso andrebbe probabilmente indagato meglio, prima di sottoporsi ad un intervento per ragade.
Saluti