Utente 347XXX
Salve a tutti,

mi interessava sapere se esiste una correlazione fisio-patologica tra la sindrome del colon irritabile e quella di un "sospetto" ipogonadismo (poi non rivelatasi tale, a seguito di apposite analisi ormonali, ma che comunque si manifesta con ridotta resistenza all'attività fisica, atonia muscolare, disfunzione erettile, pene rimpicciolito, ecc.).


In pratica, dunque, tutti i valori sono nella norma ma i sintomi sono quelli attribuibili ad una forte mancanza di ormoni androgeni.
Tutto ciò, sommato (o causato?) ad un colon facilmente irritabile.
Coincidenza o conseguenza?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

direi proprio coincidenza.
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dott. Pescatori,
La ringrazio per la celerissima risposta.

Dando totale fiducia alla sua osservazione, voglio farle osservare che all'esito dello spermiogramma la conta dei leucociti si è attestata su "molti", e ciò ha fatto propendere il mio andrologo per una possibile forma di prostatite cronica abatterica e asintomatica (anche se in alcuni casi l'ho avvertita nelle sue più classiche manifestazioni: sgocciolamento post-minzionale e senso di non totale svuotamento della vescica), guardacaso in concomitanza con il colon irritabile, che in questo caso farebbe da propulsore nei confronti del secondo.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
parliamo adesso però di tutt'altro. Se le confermo che il colon irritabile non ha un nesso con un calo di androgeni, nel contempo non posso assolutamente escludere una possibile (con)causalità con problematiche prostatiche e seminali.
[#4] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Dottore,
forse nel post principale ho fatto un po' di confusione sintattica e mi sono spiegato male.
Non ho registrato un calo di androgeni nel mio sangue (tutt'altro, le analisi mostrano un quadro ampiamente nella norma - se vuole glielo posto), anche se temevo di sì, visti i sintomi avvertiti e che ho descritto sopra.
Quindi sintomi di un ipogonadismo non confermati da analisi ematiche.
La spiegazione potrebbe trovare sede nella correlazione fisiopatologica colon irritabile - prostatite?

Grazie
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il colon irritabile può in effetti essere correlato sia a disturbi prostatici che a difficoltà erettili / impressione di "pene rimpicciolito".