Utente 360XXX
Buongiorno dottore, le scrivo per chiederle un parere riguardo un disturbo che presenta il mio fidanzato. Siamo ormai fidanzati da tre anni e dall'inizio abbiamo riscontrato che aveva difficoltà a raggiungere l'orgasmo ma non gli abbiamo mai dato peso (ci amiamo, e non è questo che conta, gliel'ho detto più volte anche per tranquillizzarlo), abbiamo semplicemente pensato fosse una questione fisiologica. Però adesso mi sta venendo il dubbio che potrebbe non essere normale e la cosa mi preoccupa non per la qualità dei nostri rapporti (che sono perfetti così come sono) ma perchè non vorrei che vi sia una patologia di base che stiamo trascurando e sono preoccupata per la sua salute. Per farle una stima abbiamo rapporti circa due giorni a settimana (ogni giorno più volte) e lui riesce a venire ogni 3 mesi circa. Non ha problemi di eccitazione o erezione (che riesce a mantenere anche per venti minuti, mezzora) ma non riesce a raggiungere quel punto e alla fine si ritrova talmente sovraccarico che avverte dolori ai testicoli e ai canali vicino al pene (non so come si chiamano, lui li definisce così). Vorrei sapere se potrebbe essere semplicemente una questione di sensibilità individuale o se potrebbe trattarsi di una patologia. In caso prenoteremmo una visita. Dimenticavo, il mio fidanzato ha quarant'anni, magari le può servire per capire meglio la situazione.
[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,credo che,alla soglia del quarantesimo anno di età,una visita andrologica prematrimoniale sia ineludibile...Le ricordo che i testicoli non producono nemmeno una goccia di liquido seminale,bensì sono la prostata e le vescicole seminali a provvedere,per cui,assieme alla visita specialistica,eseguirei uno spermiogramma ed un'ecografia della prostata,utile anche,e,soprattutto,per chiarire la saltuaria aneiaculazione.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Dottore la ringrazio molto per la pronta e dettagliata risposta. Grazie davvero da parte di entrambi per il suo aiuto prezioso. Provvederemo sicuramente ad effettuare la visita e gli esami da lei consigliati.
Grazie ancora.
Le auguro una buona giornata.
Cordiali saluti